Dopo il Mago, alla Asl arrivano gli Oracoli: ecco quale potrebbe essere l’esito del concorso da primario della Cardiologia a Belcolle

Asl, il concorso da primario di Cardiologia avrebbe l’esito già scritto: ecco perchè

203

Ripensandoci, la Tuscia non sembra essere terra di nessuno ma terra di misteri, di maghi, streghe e nani. Ecco però adesso giungere gli Oracoli, tra i quali vogliamo accreditarci.

Finora ci avevano affascinato le gesta del Mago dei Cimini, incontrastato Signore della Sanitá locale, capace dei sortilegi più fantastici e delle alchimie più solfuree, pronto a riabilitare il genuflesso scudiero e paladino dei detenuti (ne ha fatti uscire oltre 200 il Direttore della Medicina Protetta tra mafiosi e camorristi) dagli strali delle Fiamme Gialle, che lo avevano pizzicato a farsi bello con esami free e ‘no ticket’, ma sì vax (al punto da farsi per primo il vaccino Pfizer con tanto di foto ricordo ed altra foto col Mago da esporre in salotto).

Belcolle ed il suo potente signore sono stati anche pronti a proteggere la fatina dai capelli biondi (quella dai capelli turchini, alla Asl, fa i vaccini) che se ne sta al Laboratorio di Genetica Molecolare – da chiudere per la storia dei tamponi Covid, come prevede la Legge 77 che, purtroppo, manco in Procura sembrano conoscere – in forza dei salamelecchi del potentissimo Direttore delle Cure Primarie (ma cosa sono?), suo compagno di vita.

Il Mago dei Cimini sembrerebbe essere stato pronto anche a vidimare scelte un pochino azzardate: mettere una sociologa (come il suo Assessore-Geometra alla Sanitá regionale) a disbrigare gli Affari Generali in Asl ed a impiastricciare pericolose delibere da 800.000€, vedi la Transazione Prisma, oppure un Veterinario al Dipartimento di Prevenzione, schiaffeggiando il contrito Direttore SPRESAL, sempre compiutamente silenzioso ed ubbidiente.

Ora però è il momento dell’Oracolo nostrano e noi, che magari tra questi non saremo i primi, ci accingiamo a divenire almeno i migliori.

Finalmente è stato bandito l’avviso pubblico per il Direttore della UOC di Cardiologia per lo studio funzionale dell’Elettrofisiologia. Ce lo dice il BUR n. 143 del 26/11/20. È un dovere morale che l’attuale reggente di questa UOC ne esca vincitore: professionista schivo, onesto, serio, capacissimo, il fiore all’occhiello di Belcollege, grandissimo lavoratore e chi più ne ha, più ne metta. Un vero signore e no, stavolta non stiamo scherzando.

Ebbene, la sua domanda di proroga in servizio fino a 70 anni è stata accolta, magari non senza un minimo di thrilling, ma il bando in parola prevede lo scorrimento della graduatoria finale per due anni dalla data di conferimento dell’incarico, “qualora – si legge nel bando – il dirigente incaricato si dimetta o decada”. Ed allora vuoi vedere che in piazza d’onore ritroveremo (ma sì, qui c’è la rentrèe del Mago dei Cimini) il rampante Responsabile della UOSD “UTIC Polo”?

La fulgida carriera politica di questo possibile prossimo capo della Cardiologia sembra essere un chiaro indizio, chissà se ci avremo preso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui