Auguri a “faccia d’angelo”! Alain Delon compie oggi 85 anni

162

Bello e impossibile. Bravissimo sul set. Adorato dalle donne attratte non solo dalla sua proverbiale bellezza e dai suoi occhi di ghiaccio, ma dai suoi modi. Oggi compie 85 anni “faccia d’angelo”, Alain Delon.

Alain Fabien Maurice Marcel Delon nacque a Sceaux, nel 1935. Suo padre Fabien era il direttore di un piccolo cinema di quartiere. La madre Edith lavorava in farmacia. Dopo la separazione dei genitori, Delon manifestò un carattere piurttosto ribelle.
La madre, in seconde nozze, sposò un salumiere e avviò il figlio a questo mestiere. In breve tempo diventò uno dei dipendenti più proficui del negozio. Ma non era questa la sua strada.

Nel 1953 si arruolò nella marina francese e partì per l’Indocina. Sempre ribelle, venne congedato cinque anni dopo per problemi di disciplina. Tornato in patria, fece i lavori più disparati, dal facchino al cameriere nei quartieri malfamati. L’incontro con l’attrice Brigitte Auber lo avvicinò al cinema. Giunto al Festival di Cannes, la sua bellezza non passò inosservata
Divenne in breve tempo un sex symbol della storia del cinema, l’attore francese ha recitato sul set dei registi più importanti del Novecento come René Clément, Luchino Visconti e Jean-Pierre Melville.
Grandissimo in “Rocco e i suoi fratelli” e ne “Il gattopardo” di Luchino Visconti.
Una vita di cinema, successi, premi e amori.
Era il 1958 quando Alain Delon e Romy Schneider recitarono insieme nel film L’amante pura, diretto da Pierre Gaspard-Huit. Nacque un’appassionata e intensa storia d’amore, che si concluse però nel 1964. Tuttavia, Delon non ha mai dimenticato la bella attrice tedesca, deceduta a soli 43 anni afflitta da depressione e alcolismo.

Di seguito, la struggente e famosa lettera che lui le scrisse in occasione della sua morte:

“Ti guardo dormire. Sono accanto a te, mia Puppelé, Bambolina. E penso che sei bella, e che forse non lo sei mai stata così tanto. Per la prima volta nella mia vita – e nella tua – ti vedo serena, in pace. Come sei calma, come sei bella. Sembra che una mano abbia dolcemente cancellato dal tuo viso tutte le angosce. Ti guardo dormire. Penso a te, a me, a noi.

Di che cosa sono colpevole? Ci si pone una domanda simile davanti una donna che si è amata e che si ama ancora. Arrivavi da Vienna e ti aspettavo all’aeroporto di Parigi con un mazzo di fiori che non sapevo come tenere. Mi sono perdutamente innamorato di te. E tu ti sei innamorata di me. Mio Dio, come eravamo giovani, e come siamo stati felici. Poi la nostra vita, che non riguarda nessuno se non noi, ci ha separati. Mia Puppelé, ti guardo ancora e ancora. Voglio divorarti di sguardi. Riposati. Sono qui, vicino. Ho imparato un po’ di tedesco, grazie a te. Ich liebe dich . Ti amo. Ti amo, mia Puppelé. Ti dico addio, il più lungo degli addii. Non verrò in chiesa né al cimitero. Verrò a trovarti il giorno dopo, e noi saremo soli.”

Prima di lasciarsi con Romy Schneider, nel 1962, pare che Alain Delon abbia avuto un breve flirt anche con la cantante, attrice e modella tedesca Nico. In quello stesso anno, la donna ebbe un figlio, chiamato Christian Aaron Boulogne. La paternità del bambino, tuttavia, venne sempre contestata da Delon.

Il 13 agosto 1964 Alain Delon sposò Francine Canovas, Nathalie Delon. Dall’attrice e regista francese ebbe un figlio, Anthony Delon, il quale, molto somigliante al padre, intraprende poi la carriera di attore. Anthony ha poi avuto una figlia, la modella Alyson Le Borges.

Il matrimonio tra Alain e Nathalie, tuttavia, durò solo quattro anni, fino al 1968.
Nei mesi precedenti al matrimonio con Nathalie, Alain Delon, latin lover, ebbe una relazione anche con Marisa Mell, l’attrice austriaca che interpretò Eva Kant nel film Diabolik, diretto da Mario Bava nel 1968.

Sul set di Addio Jeff (1968), Alain Delon conobbel’attrice Mireille Darc. Che frequentò fino al 1983. Tuttavia, negli ultimi anni della loro relazione, Delon la tradì con le attrici Veronique Jannot, Sylvia Kristel, Sydney Rome e Dalila Di Lazzaro.

Delon fu legato a un’altra attrice, Anne Parillaud, dal 1982 al 1984. È conosciuta a livello internazionale soprattutto per la sua interpretazione nel film Nikita.

Successivamente, Alain Delon ha avuto una relazione anche con Catherine Pironi.

Nel 1987, Delon conobbe la modella olandese Rosalie Van Breemen. I due, uniti fino al 2001, hanno avuto due figli: Anouchka Delon (nata nel 1990) e Alain-Fabien Delon (nato nel 1994).
Una vita ricca di esperienze e soddisfazioni.
Auguri dunque al grande Alain Delon.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui