Nel Comune gli attualmente positivi salgono a 28; la maggior parte dei contagi registrati avviene in famiglia

Aumentano i casi a Tuscania, il sindaco: “C’è da preoccuparsi? Io dico di sì”

138

Arriva un’altra brutta notizia per Tuscania, che – analogamente a quanto sta accadendo nel resto della Tuscia – anche oggi registra un importante aumento dei contagi da Coronavirus: otto, per la precisione.

bartolacci
Fabio Bartolacci, sindaco di Tuscania

Si tratta, spiega il primo cittadino Bartolacci, di casi riconducibili a nuclei familiari già noti, all’interno dei quali si erano già verificati dei contagi.

“C’è da preoccuparsi? – commenta il sindaco – sì. C’è da preoccuparsi degli atteggiamenti che teniamo noi tutti i giorni, soprattutto quando abbiamo qualcuno in famiglia che è stato contagiato, bisogna preoccuparsi del fatto e non bisogna abbassare la guardia pensando che il nostro amico, le persone a noi vicine, non possano essere fonte di contagio”.

Con i nuovi otto casi odierni Tuscania raggiunge quota 28. Numeri troppo elevati, secondo Bartolacci.

A preoccupare il sindaco sono anche le comunioni fissate per la giornata di domenica. “Fate attenzione, facciamo tutti attenzione”, è il suo monito rivolto ai cittadini.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui