Aumentano le corse sulla Roma Nord: finalmente una buona notizia per i pendolari

149

Dopo tanti disagi, finalmente una buona notizia per i pendolari della Roma-Civita Castellana-Viterbo.

Da lunedi 3 agosto fino al 13 settembre, infatti, sono aumentate le corse sulla tratta extraurbana della ferrovia Roma-Civitacastellana-Viterbo: i treni sono passati da 24 a 34, mentre le navette bus da 8 a 12. Sostanzialmente invariato il numero di corse del servizio urbano. In particolare, nella tratta extraurbana sud Roma-Catalano le relazioni passano da 24 a 28.

Le corse ferroviarie restano 16, mentre le corse bus Montebello-Catalano passano da 8 a 12.

“Rispetto all’orario precedente – spiega Atac – il servizio bus è stato parzialmente ripogrammato e concentrato nella fascia pendolare nel pomeriggio più frequentata in direzione Catalano per garantire – tra le 17.20 e le 19 – una corsa ogni 30 minuti circa – tra treni e bus”.

Così facendo e introducendo, dunque, una corsa bus alle 20.35 i pendolari potranno raggiungere Catalano alle 21.45.

Dal 3 agosto,  le corse sono aumentate anche nella tratta extraurbana nord Catalano-Viterbo: il primo treno parte alle 5.54 anziché alle 6.30, mentre da Viterbo l’ultima corsa è alle 20.19 anziché alle 18.21. Rispetto all’offerta attuale, le relazioni passano complessivamente da 32 a 46.

“Per la prima volta – continua Atac – viene ampliato l’arco di servizio mattinale e serale di 40 minuti consentendo di raggiungere il nodo di interscambio Flaminio prima delle 6”.

“Ci aspettiamo adesso che il nuovo orario venga rispettato e che non si assista al solito balletto delle corse soppresse – ha dichiarato Fabrizio Bonanni, presidente del comitato pendolari Roma Nord a Repubblica – soprattutto confidiamo che vengano fatte opportune manutenzioni (ordinarie e straordinarie) visto che i soldi adesso ci sono”.

“Con il nuovo programma sono state inserite un numero tale di corse da togliere dall’isolamento la tratta Catalano-Viterbo – ha aggiunto David Nicodemi, presidente dell’associazione TrasportiAmo – Inoltre sono stati eliminati gli incroci, elementi destabilizzanti che avevamo contestato, e migliorata la sicurezza nella stazione di Vignanello, diventata sede di giunto obbligatoria”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui