La riunione, organizzata per oggi pomeriggio alle 15, avrà probabilmente come oggetto le nuove misure per contenere l'emergenza nel territorio

Aumento dei casi nella Tuscia, Prefetto e Asl chiamano a raccolta i sindaci

294
prefettura-viterbo

Aumento dei casi di positività al Coronavirus nella Tuscia, scattano le misure d’emergenza. La situazione delle ultime settimane non permette di stare tranquilli: sono moltissimi i Comuni coinvolti, in cui quotidianamente si registrano nuovi casi di cittadini risultati positivi al test per il Covid-19, così come numerosi sono i focolai diffusi sull’intero territorio.

L’ultimo caso emblematico è quello di una palestra, poi chiusa, frequentata da cittadini di Bassano Romano, Nepi e altri comuni limitrofi, in cui si sono registrati, ad oggi, circa il 10% di persone positive tra gli iscritti. Per lo stesso motivo anche il sindaco di Bassano Romano Emanuele Maggi nei giorni scorsi aveva deciso di sottoporsi volontariamente al tampone.

A causa dell’aumento dei contagi diffuso, anche il Prefetto di Viterbo e la Asl hanno deciso di organizzare una riunione per oggi pomeriggio alle 15, a cui prenderanno parte i sindaci dei Comuni più importanti e direttamente coinvolti nella vicenda Covid-19.

“Lo scopo evidentemente è quello di attuare una serie di provvedimenti tesi a contenere la diffusione del contagio”, afferma il primo cittadino di Nepi Franco Vita, che prenderà parte all’incontro.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui