Avis e Asl prolungano l’orario delle donazioni di sangue: ce ne parla il Presidente Luigi Mechelli

Per capirne qualcosa di più abbiamo incontrato Luigi Mechelli, Presidente Avis Viterbo che ci ha delucidato dell'iniziativa, una delle poche sul suolo italiano nel campo della donazione.

0
267
Segui
( 0 Followers )
X

Segui

E-mail : *

Una  brillante iniziativa quella di Avis comunale Viterbo e la Asl della città: prolungamento dell’orario di donazione mattutino e apertura pomeridiana del centro trasfusionale. Per capirne qualcosa di più abbiamo incontrato Luigi Ottavio Mechelli, Presidente Avis Comunale Viterbo che ci ha delucidato dell’iniziativa, una delle poche sul suolo italiano nel campo della donazione.

Presidente buongiorno, abbiamo appreso di alcune iniziative e buone notizie riguardando la donazione presso il Centro Trasfusionale di Belcolle. Potrebbe darci maggiori dettagli?

“Buongiorno a voi! Certamente. Però vi chiedo di chiamarmi per nome ovvero Luigi, sono un donatore e volontario di questa stupenda Associazione. I ruoli stanno dove devono essere. Innanzitutto il primo cambiamento effettuato è dovuto alla forte necessità di venire incontro a chi vorrebbe donare ma si trova in difficoltà a farlo di mattina per via del lavoro o per altro. Prima le donazioni terminavano alle 11 mentre da pochi giorni si può fare l’accettazione al Centro Trasfusionale anche fino alle 11:30, ossia si può arrivare al Centro entro le 11,30, fare la visita ed a seguire la donazione sia di sangue intero che emo componenti, terminando quindi anche alle 12,00 o 12,30 senza problemi”. Un ottimo segnale per i donatori”.

Ci sono stati dei casi specifici affinchè si arrivasse a questa soluzione?

“Sentendo anche le esigenze dei donatori. Un pò di giorni fa mi diceva un ragazzo, che voleva venire a donare ma purtroppo a causa delle turnazioni di lavoro non riusciva più a poterlo fare. Grazie a questo importante sistema e modifica dell’orario siamo riusciti a poter accontentare tutti specialmente ora per l’estate vista l’emergenza delle donazioni”.

Come mai questa scelta?

“Una vera novità oltre che scelta visto che in Italia il centro trasfusionale di Viterbo è uno dei pochi aperti tutti i 365 giorni dell’anno e da adesso con due aperture pomeridiane, sempre lo stesso motivo: poter dare ai donatori un’ampia possibilità di organizzarsi tra mattina e pomeriggio in modo da poter compiere questo nobile gesto.

Per informare tutti abbiamo già inviato una mail ai nostri donatori descrivendo puntualmente tutte le novità compreso quello che può esente il pranzo pre-donazione”.

Per finire, nel ringraziarla, vorremmo chiederti Luigi come si è mossa la Als di Viterbo per l’iniziativa.

“In maniera favolosa! Grazie al Direttore Generale, la dott. Donetti, abbiamo potuto dar vita a queste iniziative studiate e progettate con la neo Direttrice del Centro Trasfusionale Dott.ssa Da Ros, che ringrazio. La struttura sanitaria, sensibile anche alle donazioni di sangue, è stata vicina all’operato dell’Avis permettendo la realizzazione di ciò. L’invito che faccio è quello di poter donare il più possibile. Abbiamo bisogno di sangue per poter aiutare chi è in difficoltà, sopratutto poter salvare una vita in questa periodo dell’anno. Da qui la campagna di sensibilizzazione organizzata con la Asl: dono e vado al mare!”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here