Bagnoregio rende omaggio alla Croce Rossa

61

Sul balcone del palazzo comunale di Bagnoregio sventola la bandiera della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa e per una settimana Porta Albana sarà illuminata di rosso, in omaggio a una grande realtà internazionale a servizio di tutti.

La bandiera è stata affissa, accanto a quella italiana e dell’Europa, lo scorso 8 maggio in occasione della Giornata Mondiale della Croce Rossa, dal sindaco di Bagnoregio Luca Profili e dal presidente del Comitato CRI di Bagnoregio e Lubriano Stefano Bizzarri.

“Piccoli segnali per sottolineare il nostro grande ringraziamento ai tanti volontari che, ogni giorno, si spendono per rendere migliore la qualità della vita sul nostro territorio. Piccoli simboli per fissare nella mente di tutti l’importanza che la Croce Rossa ricopre in diversi ambiti. Lo abbiamo vissuto direttamente con il Covid e ora con la guerra in Ucraina. Ringrazio il presidente Bizzarri per tutto quello che è stato e viene fatto”. Queste le parole del sindaco Profili.

“Ogni anno questa festa ci consente di rinnovare un sentimento importante di servizio a tutti i livelli: dalle comunità locali ai contesti internazionali – così il presidente Bizzarri -. La Croce Rossa è una realtà grande, che fa del servizio verso gli altri la propria missione e il senso della propria esistenza. Come sezione di Bagnoregio siamo impegnati quotidianamente in attività sociali e sanitarie. Abbiamo fatto la nostra parte durante la pandemia Covid-19 e ora con la guerra in Ucraina. In questo momento ci stiamo occupando di distribuire beni di prima necessità alle mamme e bambini ucraini che attualmente si trovano nel nostro territorio. Contemporaneamente ci occupiamo del ritiro delle donazioni di farmaci, a cui i cittadini possono contribuire presso la farmacia locale, che attraverso i canali nazionali vengono trasportati in Ucraina”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui