Riceviamo e pubblichiamo

Baseball, Maurizio Andretta e Samuele Bruno in evidenza nell’Italia sperimentale

Anche il giovanissimo ricevitore Samuele Bruno, appena rientrato dall’infortunio, è entrato alla fine della partita, ricevendo per un inning e togliendosi la soddisfazione di segnare il punto con il quale la nazionale ha pareggiato il punteggio

95

Questo finale di stagione, dopo la vittoria a Paternò, ha offerto una grande soddisfazione all’ambiente del baseball giallo-verde: ben due atleti del WiPlanet, il lanciatore Maurizio Andretta ed il 17enne ricevitore Samuele Bruno, si sono messi in evidenza nel doppio incontro che la nazionale sperimentale guidata da Paolo Ceccaroli ha disputato contro il Nettuno 1945, avversario del WiPlanet in campionato.

In particolare Andretta è stato il nome citato dal manager nell’intervista rilasciata a fine partita: “Stiamo lavorando per trovare l’intensità giusta” ha commentato Ceccaroli “e devo dire che tutti, sia chi era fermo da settimane, sia chi ha giocato le infinite Italian Baseball Series fino a 2 giorni fa, hanno dimostrato la concentrazione giusta, che ci fa essere molto ottimisti per il futuro. I lanciatori si sono comportati bene, ed in particolare ho visto un Andretta cresciuto tantissimo rispetto allo scorso anno e pronto per traguardi sempre più alti”.

In effetti il lanciatore mancino ha ottimamente lanciato per 2 innings, concedendo solo una valida e ottenendo ben 5 strike-out, con lanci costantemente sopra le 90 miglia, velocità che rappresenta la soglia di eccellenza per un lanciatore, non solo in Italia. Nel WiPlanet viva è la soddisfazione per le parole di Ceccaroli che ha riconosciuto per Andretta l’importanza della stagione 2020 a Montefiascone.

Anche il giovanissimo ricevitore Samuele Bruno, appena rientrato dall’infortunio, è entrato alla fine della partita, ricevendo per un inning e togliendosi la soddisfazione di segnare il punto con il quale la nazionale ha pareggiato il punteggio.

Per quanto riguarda la cronaca delle partite, fortunatamente il microclima di Nettuno ha messo al riparo ancora una volta lo ‘Steno Borghese’ dalle nuvole minacciose che si aggiravano sul cielo del Lazio meridionale, consentendo giusto giusto di disputare le due amichevoli organizzate per vedere all’opera un gruppo di azzurri ‘di prospettiva’, con l’inserimento di alcuni più esperti titolari e, al tempo stesso, celebrare il ritorno delle maglie dell’Italia nella casa del baseball nettunese. L’Italia di Paolo Ceccaroli si è aggiudicata entrambe le partite con il minimo scarto (4-3 e 3-2) all’ultimo attacco.

Riportiamo la formazione della seconda partita, nella quale hanno giocato Andretta e Bruno, con gli azzurri che hanno schierato Angioi DH, Battioni interbase, Celli esterno centro, Mineo in prima, Giovanni Garbella a destra, Astorri (poi Samuele Bruno) ricevitore, Paolini in seconda, Servidei in terza e Bertossi a sinistra. 5 i lanciatori, nell’ordine: Mattia Aldegheri, Maurizio Andretta, Nicola Garbella, Michele Pomponi ed Edoardo Acerbi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui