Riceviamo e pubblichiamo

Baseball, Wiplanet in casa con il Latina

Già il monte giallo-verde era ridotto all’osso, con questa defezione la società certamente dovrà, se possibile, cercare una soluzione nel mese di giugno, quando la federazione consente i trasferimenti tra diverse categorie.

209

Ancora una domenica in emergenza sul monte per ilWiPlanet Montefiascone, cheaffronta il Latinacon il pensiero allo sfortunato lanciatore Fanali, l’infortunio di domenica scorsa ad Alghero è risultato più grave del previsto: rottura del legamento crociato del ginocchio dx, intervento programmato a giugno e stagione probabilmente finita. Già il monte giallo-verde era ridotto all’osso, con questa defezione la società certamente dovrà, se possibile, cercare una soluzione nel mese di giugno, quando la federazione consente i trasferimenti tra diverse categorie. Ma i lanciatori sono merce preziosa e non sarà facile per il presidente Marianellorisolvere il problema.

Situazione difficile, che però non deve abbattere la squadra. “Peccato per la sfortuna di domenica ad Alghero, campo sul quale sono certo che molte squadre lasceranno le penne, sia per la solidità della squadra, che per la caratteristiche del terreno e del clima, oltre che per il disagio della trasferta – ha dichiarato il coach PietroCarletti – Faremo di tutto per cercare di supplire all’assenza di Fanali,sia migliorando le nostre prestazioni in battuta e in difesa, sia con qualche aggiustamento della nostra strategia.”. Che potrebbe anche voler dire puntare maggiormente su una partita delle due in programma.

Il Latinaprecede in classifica il WiPlanet con 5 partite vinte e 3 perse,e certamente rappresenta un ostacolo abbordabile; nelle prime partite ha mostrato qualche debolezza sul monte di lancio, che però sembra risolta con il recupero dei lanciatori partenti Zanella e Messina. Gli interni, molto giovani, sono veloci, ma a volte fallosi, mentre il prima base De Baggis e gli esterni Neri (miglior della squadra con 450 di media battuta), Caradonna e Ludovisi sono i battitori più pericolosi.Da sottolineare la presenza del nettunese Mirko Caradonna, già nella nazionale maggiore, che per infortuni ha dovuto rinunciare ad una brillante carriera nella massima serie.

Il resto della giornata vede l’Algherofar visita alSalerno, mentre la capolista Lancersgioca a Grossetoper una verifica delle proprie ambizioni, e il Livornoospita il CALI cercando di lasciare l’ultimo posto in classifica.

Sabato11le squadre giovanili giocheranno in trasferta, l’U12 a Latina e l’U15 a Nettuno contro i Lions.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui