Riceviamo e pubblichiamo

Basta con le aggressioni alla Polizia Locale, “colpevole” di far rispettale le leggi del nostro Paese!

Dichiarazioni di Roberto Scannella FP CGIL Roma e Lazio e di Michele Marocco CISL FP Roma Capitale e Rieti

125

Una nuova aggressione verbale e fisica all’Aeroporto di Fiumicino nei confronti di un agente della Polizia Locale di Fiumicino colpevole di voler far rispettare le regole e le norme agli autisti dei veicoli per il noleggio con conducente ma soprattutto per contrastare gli abusivi che quotidianamente stazionano all’aeroporto. Nella giornata di ieri 22 settembre durante un normale controllo nell’aeroporto di Fiumicino un’agente della Polizia Locale è stato aggredito, con una prognosi di 5 giorni, da un procacciatore di clienti per tale servizio che non ha tollerato i controlli che stava effettuando la Polizia Locale sui voucher dei pochi viaggiatori che purtroppo in questo difficile momento per il nostro Paese legato all’emergenza sanitaria, scarseggiano sempre più.

La scarsità di turismo in aeroporto sta generando una guerra fra coloro che offrono servizi di noleggio auto sempre più spietata per procacciarsi clienti.

Un’aggressività generata dal non voler rispettare quelle regole che la Polizia Locale cerca di applicare. L’illegalità legata alla violenza, il mancato rispetto delle norme e soprattutto nei confronti delle donne e degli uomini che indossano una divisa, che rappresentano lo Stato ed hanno il compito di far osservare le norme, non può essere in alcun modo tollerata.

Chiediamo pertanto al Sindaco di Fiumicino di costituirsi parte civile nell’eventuale processo nei confronti di chi si è reso colpevole di questi atti e di mettere in campo tutte le iniziative adeguate a far sì che gli appartenenti alla Polizia Locale possano lavorare in sicurezza esercitando le loro funzioni per il rispetto delle norme che tutti nessuno escluso dovrebbero rispettare, con l’auspicio che al più presto gli appartenenti alla Polizia Locale possano essere equiparati ai fini assistenziali e previdenziali alle forze di polizia ad ordinamento statale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui