Bianchini: “Conte ci ha mentito. Per il CTS i ristoranti potevano essere aperti di sera”

La documentazione shock presentata da Paolo Bianchini fa riferimento al parere degli scienziati-consiglieri di Conte

125
ristorante

Il presidente del M.I.O. Italia Paolo Bianchini ha lasciato delle dichiarazioni importanti; dopo essere venuto in possesso del verbale del Comitato tecnico scientifico del 17 ottobre.

Conte il 18 ottobre avrebbe indicato che la decisione di chiudere i locali di ristoro la sera fosse stata presa sotto espresso consiglio del Comitato, cosa che però, dal documento in possesso di Bianchini, non risulterebbe affatto: non ci sarebbe infatti alcun invito a prendere una tale decisione. Gli unici comportamenti a cui il gruppo di scienziati faceva riferimento erano le distanze di sicurezza, l’igiene e tutte le altre prescrizioni oggi ben note a tutti.

“Conte ci ha mentito” afferma sicuro il presidente: i 30 coperti che sono permessi a pranzo sarebbero, per il Comitato, fattibili anche a cena, se nel rispetto delle norme anti-covid. “Un presidente del Consiglio che ci permette di mentirci non può rappresentarci” e soprattutto “Non può decidere del fallimento di migliaia di aziende.”

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui