BIANCHINI: “SUI BALNEARI DRAGHI HA GIÀ DECISO E SE NE FREGA”

136

“Draghi mette all’asta e svende ai suoi amici delle multinazionali straniere le 103.620 concessioni balneari, di cui 6138 stabilimenti balneari, in scadenza il 31 Dicembre 2023.
Lo dimostrano i 12 ettari di litorale che con 9 Milioni di euro Red Bull ha acquistato a Trieste”.

A dirlo, in una nota, è Paolo Bianchini, presidente nazionale di Mio Italia e responsabile del Dipartimento Turismo di Italexit.

“Ora – aggiunge – i soliti leader dei partiti della maggioranza daranno finta battaglia contro la direttiva comunitaria Bolkestein e soprattutto sul DL Concorrenza voluto fortemente dal ‘Draghistan’.
Come fatto per gli assurdi decreti del governo Conte prima e dei migliori peggiori poi, voteranno tutto supinamente senza colpo ferire.
Ai balneari daranno finte pacche sulle spalle, parteciperanno alle manifestazioni di protesta degli imprenditori, facendosi vedere al loro fianco e sapendo già che dovranno ingoiare la pillola perché il loro unico interesse è quello di essere candidati nuovamente alle elezioni politiche e regionali del 2023”.

“Mai voteranno contro il grande liquidatore dell’Italia – conclude Bianchini – Mai voteranno contro le direttive dei loro partiti e di chi garantisce loro uno stipendio sicuro da 15mila euro” al mese”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui