La posta relativa alla tassa di soggiorno, grazie a fondi governativi, è salita a 300mila euro

Bilancio al rush finale, scadenza 30 settembre. Domani l’approvazione in Giunta

115

Mercoledì 30 settembre è la scadenza che il Comune deve rispettare per l’approvazione del bilancio in Giunta.

“Lo schema è pronto” assicura l’assessore al Bilancio, e vice sindaco, Enrico Contardo.

Schema che quest’anno, sottolinea “diversamente dal passato vede già inserite nel bilancio di previsione 2020 le poste economiche relative all’avanzo di amministrazione e alla tassa di soggiorno”.

Sia l’avanzo di amministrazione – 7 milioni di euro – che l’imposta di soggiorno sono stati infatti deliberati precedentemente all’approvazione del documento economico- finanziario.

Dopo il via libera dall’esecutivo, il bilancio previsionale – anche se suona un po’ strano visto che siamo quasi a fine anno – passerà in commissione per gli eventuali emendamenti per poi approdare in consiglio comunale per l’ok definitivo.

Buone notizie sul fronte della tassa di soggiorno.

“Fino a una settimana fa – precisa Contardo – le nostre previsioni la stimavano tra i 180-200 mila euro contro i 380 dello scorso anno. Ora sono arrivati dei fondi governativi che hanno fatto salire la cifra spendibile a 300mila euro”.

Trattandosi del bilancio di previsione per l’anno in corso, gli uffici sinora hanno lavorato in dodicesimi. Quindi 9 dodicesimi sono già stati utilizzati.

Tutte le risorse restanti dovranno essere impiegate e spese entro il mese di dicembre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui