Bilancio positivo per la Polizia di Frontiera: porto supercontrollato!

Da inizio 2019 7 persone arrestate, 10 i cittadini stranieri irregolari rintracciati, 5 respinti alla frontiera

252

Ferragosto tempo di bilanci per la Polizia di frontiera di Civitavecchia diretta dalla dottoressa Lorenza Ripamonti. Per ciò che concerne l’attività frontaliera sono stati emessi 1322 visti, 56.309 le persone e 18.464 le vetture controllate sulle rotte extra Shengen, mentre le complessive 885 pattuglie in uscita hanno controllato 4.915 persone e 3744 auto nel corso dei 662 posti di controllo effettuati nello scorcio di questo anno.
“Questa ingente mole di lavoro ha avuto come obiettivo centrale – si legge in una nota della Polmare – l’opera di prevenzione attraverso un capillare controllo del territorio dell’area portuale della città. Sono stati redatti 96 verbali di contravvenzione al codice della strada, 12 i veicoli sequestrati, 27 le persone denunciate in stato di libertà e 7 denunciate in stato di arresto, 10 i cittadini stranieri irregolari rintracciati, 5 i respinti alla frontiera. Si tratta di un bilancio molto positivo se si comparano i dati con quelli relativi allo stesso periodo dello scorso anno, in cui a fronte di un aumento del traffico di persone e mezzi è corrisposta una diminuzione dei reati, soprattutto per ciò che concerne l’immigrazione clandestina”.
Proprio ieri il personale della Polizia di Frontiera ha proceduto all’arresto di due cittadini tunisini, in esecuzione ad ordini di carcerazione emessi rispettivamente dal Tribunale di Genova e di Padova.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui