Il padre del piccolo Matias sorvegliato a vista per scongiurare il rischio del suicidio

Bimbo ucciso, si spalancano le porte del carcere per Mirko Tomkow

134

VITERBO – E’ sorvegliato a vista, 24 ore su 24, Mirko Tomkow, il 44enne polacco accusato di aver ucciso con una coltellata il figlioletto di 10 anni. Il piccolo Matias. (https://www.lamiacittanews.it/appunti-mattiasil-piccolo-mattias-ucciso-con-una-coltellata-alla-gola-il-padre-piantonato-a-belcolle/).

Per lui, ieri, si sono spalancate le porte del penitenziario viterbese: è ricoverato nell’infermeria di Mammagialla e, su disposizione della Procura, è tenuto sotto costante osservazione dagli uomini della polizia penitenziaria per scongiurare il pericolo del suicidio. Ipotesi che l’uomo, di recente, avrebbe espresso quando dopo il decreto di allontanamento dalla casa di famiglia su disposizione del giudice, avrebbe inviato alla cognata una foto che lo ritraeva con il cappio al collo.

In carcere, al momento, essendo a disposizione dell’autorità giudiziaria, Tomkow potrà incontrare solo i giudici che indagano sull’omicidio del figlio (titolare delle’inchiesta è il pubblico ministero Stefano D’Arma) e i suoi legali. Per il momento l’accusa è omicidio volontario; ma non si esclude che ci sia stata premeditazione.

Resta da capire, e lo scopriranno presto gli inquirenti, se Tomkow abbia pianificato la morte del figlio e, forse, anche quella della moglie. Una strage non riuscita solo perché quando è arrivato a casa, Mariola Rapaj, la ex moglie, non era presente: da appena due giorni lavorava in una pizzeria del posto e lui non ne era al corrente. Dagli oggetti ritrovati in casa, tra cui liquido infiammabile, non si esclude che Tomkow fosse arrivato a Cura con il preciso intento di uccidere il figlio e l’ex moglie e poi suicidarsi, dando fuoco all’abitazione.

L’uomo, infatti, avrebbe fatto sapere che sarebbe tornato in paese mercoledì 16 novembre per riprendere l’auto. Invece è tornato martedì, è stato visto da alcune mamme nei pressi della scuola, e poi si è diretto a casa della moglie. Ha trovato il figlio da solo e lo ha ucciso. Resta questa, allo stato attuale, la ricostruzione del pool inquirente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui