Biologico, Battistoni (Mipaaf): “Entro tre mesi adotteremo il Piano d’azione nazionale. Fondamentale per la filiera, sarà ambizioso ed efficace”

140

A seguito dell’approvazione definitiva della legge sul biologico, avvenuta in Senato il 2 marzo, ed in previsione dell’entrata in vigore della stessa, il 7 aprile, questa mattina si è riunito il Tavolo compartecipato in agricoltura biologica, presieduto dal Sen. Francesco Battistoni, Sottosegretario al Mipaaf.
“Tra le novità più importanti della legge c’è il Piano d’azione nazionale per la produzione biologica ed i prodotti biologici che, entro 90 giorni dall’entrata in vigore del provvedimento, previa intesa con la Conferenza Stato Regioni, dovrà essere adottato dal Mipaaf. Considerati i tempi stretti – spiega il Senatore Battistoni in apertura –, il Tavolo compartecipato avrà un ruolo fondamentale, perché abbiamo l’ambizione di scrivere insieme un piano efficace e ambizioso che traccerà il percorso dei prossimi anni, coerente con gli interventi previsti per l’agricoltura biologica nel Piano strategico nazionale e in linea col Piano d’azione europeo per lo sviluppo della produzione biologica”.
Il Sottosegretario al Mipaaf ha poi aggiornato i componenti del Tavolo sulla situazione dei controlli alla frontiera: “In questi mesi, nelle more della predisposizione di un nuovo sistema nazionale di controlli all’importazione, conforme alle ultime disposizioni della normativa comunitaria, grazie alla collaborazione dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli (ADM), abbiamo sempre garantito i dovuti controlli e il prosieguo regolare delle attività di importazione dei prodotti biologici da Paesi Terzi, preservando l’attuale standard di presidio a tutela sia del Made in Italy che dei consumatori.
La definizione del nuovo sistema nazionale di controlli all’importazione è in dirittura d’arrivo e si avvarrà del supporto di ADM, con la quale stiamo per stipulare una Convenzione”, conclude.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui