La consigliera regionale risponde al presidente Zingaretti e a chi dice che la Regione è fuori dal commissariamento

Blasi (M5S): “Conti talmente in ordine che la Regione Lazio continua a indebitarsi”

135

La consigliera regionale Silvia Blasi (M5S) risponde per le rime a chi continua a ribadire che la Regione Lazio è fuori dal commissariamento e a chi dice che i conti sono in ordine. Lo stesso Nicola Zingaretti, infatti, sta attualmente ricomprendo la carica di commissario straordinario della sanità laziale, cosa che la dice lunga sull’attuale stato della regione.

“I conti della Regione sono in ordine e la sanità del Lazio va così bene che siamo usciti dal commissariamento. No, non è ‘Balle Spaziali’ di Mel Brooks ma sono affermazioni che si leggono sulla stampa locale.
Non vogliamo fare della facile ironia perché la realtà di una Regione disastrata e della sanità allo sbando è sotto gli occhi di tutti; facciamo solo presente alcuni dati desunti da documenti ufficiali:

  • Dal Documento di Economia e Finanza Regionale (Defr) si evince come vi sia un aumento dell’esposizione debitoria della Regione, visto anche l’andamento nell’ultimo triennio, del portafoglio del debito complessivo. Si passa da 21,3 miliardi del 2016 a 21,9 del 2017, a 22,7 (dato dell’ultimo consuntivo).
  • Ad oggi Nicola Zingaretti è ancora Commissario straordinario della sanità laziale (così come previsto dalla delibera del Consiglio dei Ministri del 21 Marzo 2013) tanto che continua ad emettere Decreti in tema sanitario. Il 30 dicembre 2019, ad esempio, ne ha emessi addirittura 5: U00523, U00524, U00525, U00526, U00527.

Quindi i conti sono talmente in ordine che la Regione continua ad indebitarsi e la sanità va talmente bene che non è più commissariata anche se Zingaretti continua ad emettere Decreti… in qualità di commissario ad acta. Se non fosse la realtà ci sarebbe da ridere”.

Silvia Blasi, portavoce M5S Lazio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui