Bolsena, il resoconto di fine anno del sindaco Dottarelli tra Geotermia, noccioleti e CoBalB

160
bolsena rocca e castello
Il castello e il borgo storico di Bolsena. Foto di Diego Galli

Il primo cittadino di Bolsena, Paolo Dottarelli, ha da poco stilato un personale bilancio di fine anno per ripercorrere assieme ai suoi cittadini i primi sette mesi di amministrazione del comune lacustre.

“Cari concittadini, sono passati ormai quasi 7 mesi dalla nostra elezione e questo è per noi il primo fine anno. Ed è comunque tempo di bilanci.

Ci siamo trovati subito a dover partire “forte”, schiacciati dalla pressione di alcuni argomenti che ci si sono posti di fronte come macigni.

Geotermia
Abbiamo subìto l’approvazione da parte del governo (I Conte) della Centrale geotermica di Castel Giorgio, abbiamo strutturato i ricorsi, ci siamo accorti che Castel Giorgio era solo la punta di un iceberg ed abbiamo messo in piedi una serie di contromisure che speriamo possano tenerci alla larga da un’ondata di speculazione

Noccioleti
Stiamo lavorando ad un regolamento sull’utilizzo dei fitofarmaci, ma ci rendiamo conto che senza controllo è complicato fare rispettare la legge. Ma non ci attendiamo, anche se abbiamo di fronte colossi internazionali.

CoBalB
Sono stati portati i libri in tribunale e dichiarato il fallimento. Abbiamo subìto aperto un tavolo con Regione e Talete per la fase emergenziale. Questo della depurazione, è forse l’argomento più delicato che ci troviamo ad affrontare.

In tutto questo siamo stati in grado di mettere in piedi un’ottima stagione estiva, gestire il nuovo appalto dei rifiuti, organizzare una programmazione di marketing efficiente e programmato subito una serie di piccole opere pubbliche migliorative per la nostra città.

Che il 2020 sia l’anno del rispetto verso l’ambiente, la natura e gli altri. Che il 2020 sia l’anno della libertà individuale. Che il 2020 sia l’anno della solidarietà e della riscossa. Che il 2020 sia anche l’anno delle nascite perché Bolsena ha bisogno di tanti giovani che possano mantenere e portare avanti nel migliore dei modi ciò a cui da anni stiamo lavorando.

Buon anno da parte mia e di tutta l’amministrazione comunale. La promessa per il 2020 è quella di non abbassare la guardia dagli attacchi al nostro lago. Non permetteremo a nessuno di farci del male”.

Paolo Dottarelli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui