Brindiamo! Porta Faul: cambiata la scritta del cartello elettronico

Strada acquabianca verso la riapertura, una crisi in comune ormai rientrata e un cartello finalmente cambiato. Ma quel torrino a Valle Faul...

371

sagginiCartello elettronico a Porta Faul

Finalmente dopo averlo segnalato più volte, è stata cambiata la scritta del cartello elettronico installato davanti a porta Faul. Mentre prima c’era la frase molto scontata di “Benvenuti a Viterbo”, oggi su nostro suggerimento, c’è una frase più consona e più dedicata al turista, che dice: ascensori attivi dalle ore 07,30 alle ora 01,00”. Il messaggio è bello ed è congeniale per un cartello elettronico, però si potrebbe migliorare così: “ascensori Pal.Papale dalle 07,30 alle 01,00”.  Il numero dei caratteri è lo stesso. Il messaggio è più bello perché invita a visitare il nostro monumento più bello.

La Sibilla si è acquietata

Stamani l’orologio della Torre dei Priori in Piazza del Plebiscito, segnava l’ora corretta. E guarda caso, la bufera che stava abbattendosi sull’amministrazione di Palazzo dei Priori, si è sgonfiata come una bolla di sapone. Ora tra i miei sette lettori, ci sarà certamente qualcuno, che dirà che le mie sono tutte stupidaggini, ma credetemi non può essere solo un caso. Infatti, l’orologio va male quando sono in vista burrasche a Palazzo dei Priori. Voi avrete letto del sindaco che ha tolto la delega di vice sindaco a Enrico Contardo? Ebbene questa decisione di Giovanni Arena, ha rischiato di mandare tutti a casa per nuove elezioni. Tra l’altro le cause che hanno mosso il sindaco a questa grave decisione, ci sembrano tutti peccati veniali. E allora? Cosa è veramente successo? Non lo sappiamo e forse non lo sapremo mai. Intanto la Sibilla per il momento, manda oracoli di “bonaccia”. E meno male!

Il torrino

Quel torrino a Valle Faul è proprio brutto

Siamo tornati ad ammirare il nuovo torrino, che fa concorrenza alla storica Torre dei Monaci di Sassovivo. Veramente non riusciamo a comprendere come la Soprintendenza, abbia autorizzato questo sberleffo, alle nostre memorie storiche. Nella Sacra Valle Faul un torrino tutto bianco come un sepolcro, fa da contraltare alla storica Torre di Sassovivo. Chiediamo alla Soprintendenza di fare al più presto un sopralluogo, per rendersi conto della bruttezza del manufatto.

Strada Acquabianca quasi ci siamo

Nella giornata di ieri alcuni mezzi meccanici, hanno rimosso tutto il materiale tufaceo, che era precipitato sulla strada il 2 ottobre. Poi una ruspa ha ripulito e migliorato la profondità della fossa che corre parallela alla rupe, lungo la provinciale. La fossa così ripulita è una garanzia in più che, in caso di una ulteriore frana, accolga e fermi il materiale caduto. Poi sono stati costruiti dei mucchi di terra, che dovrebbero essere accostati, ai blocchi di cemento della barriera. La terra in caso di frana, farebbe da “materasso” e proteggerebbe i blocchi della barriera. Insomma ci sembra tutto pronto per una veloce riapertura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui