Rispettiamo le tradizioni di tutte le etnie, senza però perdere la nostra identità

Buone feste stagionali, bandita la parola Natale: non è inclusiva

513

Siamo al ridicolo! In nome del politicamente corretto, il gigante del web Google mette al bando la parola Natale.

Se vuoi fare gli auguri in questo periodo sono accettati dei generici Buone feste o Buone feste stagionali.

Se non fosse tragica, la situazione sarebbe estremamente comica.

Il Natale, non essendo festeggiato da tutte le etnie e religioni, non può essere più citato.

Per essere inclusivi quindi dovremmo cancellare la nostra cultura.

Alla faccia di una inclusività che sembra andare in un’unica direzione, che a quanto pare non è quella occidentale.

Non è chiaro perché altre realtà culturali debbano essere privilegiate rispetto alla nostra.

Pensavamo che inclusione significasse accettazione e integrazione di tutte le diversità, con i loro riti e le loro culture, non la cancellazione della nostra identità.

Se inclusione deve essere, allora che si accettino anche le nostre tradizioni. Tutte le culture vanno rispettate, che si rispetti anche la nostra.

E allora Buon Natale e Buone feste, agli stagionali e a tutte le categorie di lavoratori. E soprattutto auguri a chi un lavoro lo cerca!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui