Caffeina, Filippo Rossi è il nuovo presidente. Rovelli cede il passo ma resta nel consiglio

La fondazione si dividerà in due: da un lato il Caffeina Group, per l'organizzazione eventi, e dall'altro la Fondazione Caffeina, incentrata sul No Profit

528
Caffeina

Aria di rinnovo nella Fondazione Caffeina. Carlo Rovelli fa un passo indietro lasciando la presidenza a Filippo Rossi.

Rovelli manterrà però un ruolo di rilievo nella fondazione, rimanendo nel consiglio e partecipando alla costituzione di una nuova realtà: il Caffeina Group.

L’annuncio di questa serie di grandi cambiamenti è arrivato ieri sera alle 18:30, in seno all’incontro tenutosi presso il Teatro Caffeina volto al rilancio e mantenimento della realtà di Caffeina sul territorio di Viterbo.

Verranno divise, tra le altre cose, le realtà “profit” e “no profit”, con Caffeina che assumerà quindi un doppio volto: da un lato l’organizzazione eventi, affidata al Caffeina Group, e dall’altro l’azione no profit, di autorità quindi della Fondazione.

L’obiettivo primario di Filippo Rossi, annunciato nella serata di ieri, è il rilancio di Caffeina sul territorio Viterbese. Sinergicamente il nuovo presidente ha annunciato anche il suo ritiro dalla scena politica territoriale, confermando comunque il suo impegno per la “buona destra” su un livello nazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui