CalendEsercito 2022: presentato il nuovo calendario dell’Esercito

172

Sempre in prima linea nella difesa dei cittadini e negli interventi a favore di chi ha bisogno.

Si è svolta il 10 novembre scorso, nella Biblioteca Militare Centrale di Palazzo Esercito, la presentazione del “CalendEsercito 2022”, dal tema “Le competenze dell’Esercito per la sicurezza del cittadino”.

Le nostre Forze Armate sono sempre pronte a intervenire in caso di necessità al servizio del Paese, con immediatezza e competenza.

Tante sono infatti le capacità sviluppate da uomini e donne dell’Esercito grazie sia alle specifiche e continue attività addestrative che alle esperienze e agli impieghi operativi in ambito locale e internazionale.

L’evento, che è stato trasmesso in diretta streaming sui canali web della Forza Armata, è tornato a essere aperto al pubblico,  nel pieno rispetto delle norme  antiCovid19, ha visto la presenza del sottosegretario di Stato alla Difesa, Onorevole Giorgio Mulé, dei presidenti delle commissioni Difesa di Senato e Camera, senatrice Roberta Pinotti e onorevole Gianluca Rizzo, del capo di Stato Maggiore della Difesa, ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone.

Dodici mesi di volti, di immagini e di testimonianze per raccontare come le Forze Armate siano sempre pronte a fronteggiare e a prevenire i pericoli e le minacce inaspettate a difesa degli italiani.

CalendEsercito 2022 è stato presentato dal Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale Pietro Serino, e dal Direttore dell’Ansa, Dottor Luigi Contu. 

Il Generale Serino ha evidenziato come la scelta del tema sia da ricondurre alle immagini dell’intervento dell’Esercito nelle prime settimane dell’emergenza da pandemia.

“La difesa degli italiani è la nostra missione”, ha sottolineato il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito.

Il ‘CalendEsercito 2022’, quindi, si propone l’obiettivo di spiegare il ruolo e l’importanza dell’Esercito che può e deve essere impiegato anche in ruoli diversi da quelli abituali, visto che è caratterizzato da tre fondamentali caratteristiche: la capacità operativa di combattimento, l’autonomia logistica e la distribuzione delle unità sull’intero territorio nazionale.
Presto si vedrà inoltre l’uso della cibernetica e di alcuni sistemi satellitari anche nel campo delle comunicazioni e della sorveglianza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui