Camorra, arrestato il fratello della senatrice Pd Monica Cirinnà

447

Vi ricordate la senatrice Monica Cirinnà, La relatrice della legge sulle unioni civili, chiamata infatti legge Cirinnà? Quella che diceva “che vita de merda” ironizzando sul celebre motto “Dio, Patria, Famiglia”? Oggi suo fratello è stato arrestato al termine della maxioperazione “Affari di famiglia” coordinata dalla Dda di Roma contro 28 esponenti della famiglia Senese.

Claudio Cirinnà, fratello della senatrice, sulla carta di mestiere faceva l’imprenditore, ma già nel 2015 era stato colpito da provvedimenti giudiziari per contrabbando di gasolio. All’alba di stamattina gli agenti lo hanno arrestato, insieme ad altre 27 persone considerate responsabili di estorsione, usura, trasferimento fraudolento di valori, riciclaggio, autoriciclaggio e reimpiego di proventi illeciti. A questi reati va aggiunta l’aggravante di aver agito con metodo mafioso favorendo la camorra campana.

L’accusa ipotizzata a carico di Claudio Cirinnà è quella di riciclaggio. Secondo gli inquirenti avrebbe reinvistito infatti capitali illeciti.

1 commento

  1. Questa era la “salvatrice della Patria” che giustificava il caso Bibbiano e ‘derubricava’ la famiglia… : si comprende bene perchè!!! In un Paese democratico, e non in una dittatura rossa come quella attuale da noi, a forza di calci in culo l’avrebbero spedita all’Equatore, ma non è roba nostra, purtroppo!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui