Cosa cambierà

Cannabis, cosa prevede il nuovo Ddl approvato alla Camera

105

In data 08/09/2021 è stato varato (il relatore è Perantoni del Movimento 5 Stelle) il testo base di un Disegno di legge (Ddl) dalla Commissione giustizia della Camera dei deputati, volto a modificare la norma del Testo Unico sugli stupefacenti che finora contempla come reato l’utilizzo e la coltivazione di cannabis.

La strada per l’approvazione, tuttavia, è ancora lunga; si apre ora la cosiddetta “fase emendativa”, con la quale avviene la discussione parlamentare e nel corso della quale si potranno effettuare ulteriori modifiche al testo. Tutto ciò, ovviamente, anche in considerazione dei voti di Senato e Camera.

Ma cosa prevede, in particolare?

Se sarà approvato così com’è e diventerà effettivamente legge:

  • si potrà coltivare fino a 4 piante “femmine” di cannabis ad abitazione
  • si potrà utilizzare la cannabis a scopo personale (non è chiaro, in seguito ad alcune dichiarazioni del relatore del testo, se solo per uso terapeutico o no)
  • non si riceveranno più sanzioni amministrative connesse alla cannabis
  • non ci sarà più il ritiro della patente per consumatori abituali di cannabis (e derivati)
  • sarà aumentata la pena per lo spaccio a minorenni o nella vicinanza delle scuole

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui