Capannone non idoneo, a rischio la sfilata dei carri di Carnevale

A lanciare l'allarme sono gli organizzatori della seguita manifestazione. Sindaco e giunta al lavoro per trovare una soluzione

313

Il capannone concesso per questa edizione di “Io Faro Carnevale” non è idoneo e la sfilata allegorica di carri e maschere rischia di saltare. A lanciare l’allarme è stato il coordinamento di “Io Faro” preoccupato per il destino della sfilata.

Lo scorso anno a salvare la kermesse fu il Cfft che mise a disposizione un manufatto all’Interporto, struttura che il Civitavecchia Fruit Forrest terminal aveva rilevato da pochi mesi. Per questa edizione però di capannoni liberi non ce ne sono all’Interporto. A venire in aiuto al coordinamento era stata però nelle scorse settimane la Compagnia portuale che aveva messo a disposizione un manufatto ad Aurelia di sua proprietà.

“Dopo tre diverse verifiche al capannone messoci a disposizione dalla Cpc – afferma Sebastiano Petrarolo papà storico della sfilata – lo scorso 28 dicembre, una ulteriore commissione, ha giudicato inidonea la struttura per le nostre necessità. Nessuno sa per quale motivo”.

“Della valutazione negativa, già il giorno 29 dicembre – prosegue Petrarolo – ho dato doverosa informazione al Sindaco Ernesto Tedesco sollecitando un suo intervento per una urgente diversa soluzione. Ma intanto ho convocato per il 7 gennaio il coordinamento per decidere il da farsi”. La riunione si terrà nella sala dell’Arci in piazza Piccinato alle 17. Intanto anche il sindaco si è masso al lavoro per “salvare” la tradizionale sfilata portando il problema all’attenzione della giunta. “Da parte nostro c’è il massimo impegno per cercare di risolvere il problema – ha confermato Tedesco – e garantire la prosecuzione di una manifestazione a cui tenevo molto già anni fa da assessore alla Cultura della giunta De Sio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui