Carabiniere cade dal tetto e muore, oggi i funerali per Daniele Gatti a Castel Sant’Elia

Il maresciallo Daniele Gatti lascia una compagna e una bambina, ma anche due comunità che lo amavano: quella di Ronciglione e quella di Castel Sant'Elia

866
basilica castel sant'elia
La basilica Castel Sant'Elia

Un terribile incidente. È questa l’ipotesi più accreditata per la morte del maresciallo capo dei carabinieri Daniele Gatti, tragicamente caduto dal tetto della sua casa di Fonte Vivola nella giornata di ieri.

Il ritrovamento del corpo esanime, avvenuto dopo l’allarme lanciato dai colleghi che non lo hanno visto arrivare all’inizio del suo turno, ha lasciato senza fiato i compagni della caserma.

Daniele, originario di Castel Sant’Elia ma residente a Ronciglione, lascia una compagna e una figlia di pochi anni. Grande il cordoglio delle comunità dei due paesi della Tuscia, dove la famiglia del militare era nota e apprezzata da tutti quanti.

Oggi sono attesi i funerali per il 42enne. La cerimonia di svolgerà alle 16.30 presso basilica di Castel Sant’Elia.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui