Sono molte le perplessità sulla gestione delle strade limitrofe da parte della provincia

Carbognano, il trio formato da Palma, Baldinelli e Caccia chiede l’installazione di una segnaletica stradale: “C’è stata una disattenzione della provincia su questo argomento”

142

Già da qualche mese sono molteplici le segnalazioni riguardanti le strade limitrofe a Carbognano, Caprarola e Vallerano; ritenute dai più in condizioni estremamente discutibili e prive di adeguata segnalazione. Abbiamo dunque raggiunto telefefonicamente Marco Palma, per chiedere un parere e dei chiarimenti:

“E’ da qualche mese che abbiamo avviato il progetto ‘SOS sicurezza strade provinciali”, prima abbiamo manifestato come il verde infestante fosse un problema per la viabilità, ora sorgono altri problemi.

Da sx a dx: Rossano Baldinelli, Marco Palma e Marco Caccia

Miriamo a rendere la sicurezza stradale una priorità della provincia, queste strade hanno bisogno innanzitutto di una nuova asfaltatura, la percorribilità della sicurezza stradale deve essere una priorità. Grazie al nostro esposto di qualche mese fa la via Falisca è stata riportata in buone condizioni, miriamo a fare altrettanto.

C’è stata una disattenzione della provincia su questo argomento, subito dopo il covid le strade non hanno subito alcun intervento, strade che tra l’altro sono trafficate anche da cotral e turisti. Il nostro è un appello affinché ogni sindaco si faccia carico di questa situazione, nonostante la loro non sia una responsabilità diretta. Il loro sorvolare però è controproducente, un atteggiamento simile è stato tenuto a Roma ed i risultati sono visibili a tutti.

Alcuni giornali hanno colpevolizzato il passaggio delle macchine agricole, lasciandomi molto sorpreso, come se la colpa fosse di chi va a svolgere il proprio lavoro. Siamo di fronte ad un silenzio disarmante dei sindaci e ad un immobilismo della provincia. Chiediamo che venga installata una segnaletica stradale tale da avvisare i conducenti della possibilità di incontrare macchine agricole, che in strade strette e piene di curve costituiscono un pericolo. Siamo convinti che questa iniziativa possa far nascere una nuova sensibilità verso la strada. Abbiamo ricevuto anche segnalazioni riguardanti la presenza di specchietti lungo la carreggiata, tale presenza è probabilmente dovuta all’impatto di qualche macchina con camion o altri mezzi di statura notevole.

Il pericolo senza prevenzione aumenta e noi siamo qui per cercare di evitare qualche tragedia.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui