La lettera del sindaco di Bagnoregio Luca Profili agli studenti, con l'augurio che il Coronavirus non spenga l'emozione del primo giorno di scuola

“Caro bambino, cara bambina, possa essere un anno di scoperta continua, di pazienza, comprensione e rispetto”

123

“Caro bambino, cara bambina, bentrovati a scuola. Questo inizio di anno scolastico è emozionante per tutti noi, possiamo tornare a guardarci negli occhi e a condividere di persona tutte quelle esperienze che la didattica a distanza non rende possibili”.

Si apre così la lettera scritta dal sindaco di Bagnoregio Luca Profili insieme all’assessore all’Istruzione Sabrina Crosta e alla dirigente scolastica Paola Adami che sarà consegnata a tutti gli studenti come augurio per l’inizio del nuovo anno scolastico.

Nel Comune la data di riapertura degli istituti è stata fissata per lunedì 14 settembre, mentre il primo cittadino ha comunicato che la scuola per l’infanzia di Vetriolo ripartirà il 23 del mese.

Un messaggio per invitare i giovani ad affrontare il ritorno in aula con rinnovata gioia e serenità, nonostante il periodo difficile. “Adesso lo scenario è nuovo e la sfida consiste nel rendere possibile la scuola così come l’abbiamo sempre conosciuta e vissuta con il nuovo quadro della pandemia da Covid-19”, si legge nella lettera pubblicata in anteprima dal sindaco.

“Possa essere un anno di scoperta continua di cose nuove, di allenamento ed esercizio della comprensione, della pazienza, del rispetto reciproco con i compagni – proseguono – e ricorda che la scuola è un dono, un regalo che la tua comunità ritiene importante farti, per il bene tuo e di se stessa”.

Di seguito il testo completo della lettera che verrà consegnata agli studenti. E allora non resta che dire: “Zaino in spalla e buon primo giorno di scuola a tutti!”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui