Il Governatore della Lombardia risponde all'accusa razzista di Zingaretti, che dichiarava: "Nessun caso Lombardia, nel Lazio"

“Caro presidente Zingaretti, forse lei dovrebbe fare più attenzione alle dichiarazioni che rilascia”

215

“Caro presidente Zingaretti, forse lei dovrebbe fare più attenzione alle dichiarazioni che rilascia”, con una lettera avente tale incipit il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha deciso ieri di rispondere al “collega” Zingaretti dopo che quest’ultimo ha letteralmente aperto una faida tra Regioni.

“Non ho accusato né lei, né la sua Regione. Ho semplicemente fatto notare il diverso modo di trattare le notizie, da parte di certa stampa, a seconda di chi governa”, specifica nella lettera il presidente della Lombardia.

“Trovo infatti che la vostra delibera, così come la nostra, partano dalla stessa ratio: isolare i pazienti Covid – continua – Noi ne avevamo bisogno, per dimetterli da reparti ospedalieri in un momento di grande saturazione dei posti letto, voi per spostarli dalle Rsa. Identici sono i requisiti richiesti da entrambe le delibere per le strutture che avrebbero dovuto ospitarli: indipendenti e con organici dedicati. Quindi per riprendere le sue parole ‘nessuna promiscuità, nessuna facilità nel contagio'”.

“Trovo pertanto inopportuna e di cattivo gusto la sua dichiarazione ‘nessun caso Lombardia, nel Lazio'”, conclude Fontana, ricordando a tutti l’accusa razzista utilizzata dal segretario del PD in alcune sue recenti esternazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui