Carta di credito clonata, presi i colpevoli

127
carabinieri fara sabina

Aveva ricevuto pochi giorni fa una telefonata da un’ impiegata della sua banca dove le veniva chiesto il codice della sua carta di credito. Alcuni giorni più tardi la donna, 55 anni si è trovata un’ ammanco di 3200 euro dal suo conto.

I carabinieri di Grotte di Castro, a seguito della una denuncia effettuata dalla donna presso la stazione del 112 nel paese, hanno effettuato i controlli telematici ed informativi sulla clonazione della carta di credito della donna.

Immediatamente sono stati individuati i due colpevoli, di origine napoletane, di 20 e 30 anni che sono stati fermati e denunciati dai militari dell’Arma.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here