La proposta del consigliere Valter Rinaldo Merli (Lega) approvata ieri in terza commissione

“Cartelli ai passaggi a livello per ricordare di spegnere i motori”

243

Spegnere il motore dell’auto in prossimità dei passaggi a livello, quando le sbarre sono abbassate per il transito dei treni: una buona abitudine, nonché un obbligo previsto dal codice della strada (art.157/7 bis), che le persone dovrebbero rispettare, contrariamente a quanto spesso avviene.

Per questo il consigliere Valter Rinaldo Merli (Lega) ieri ha presentato alla terza commissione una mozione sul tema, per impegnare il sindaco Arena e la giunta a porre in essere “tutti gli strumenti necessari al fine di salvaguardare l’integrità della salute pubblica dei cittadini viterbesi, affinché sia avviata una campagna di sensibilizzazione rivolta agli automobilisti, così come già promossa in altri comuni italiani” mediante l’installazione di cartelli, in corrispondenza dei passaggi a livello cittadini e di periferia, che mostrino il divieto di tenere accesi i motori durante la sosta forzata.

La proposta di Merli – che in linea generale ha trovato l’accordo di tutti i membri della commissione – ha però scatenato dei dubbi soprattutto da parte di Giacomo Barelli (Forza Civica), Alvaro Ricci (Pd) e Patrizia Notaristefano (Viterbo 2020), secondo i quali la mozione non si sarebbe dovuta presentare in terza, ma sarebbe bastato seguire altre modalità. Soprattutto perché il consigliere Merli non fa parte della commissione, come ha evidenziato Barelli. Il presidente Paolo Muroni (FI) ha cercato di calmare le acque, spiegando che era stato lui ad accettare di invitare Merli per esporre la sua mozione.

Nonostante le discussioni, però, la proposta del consigliere della Lega è stata riconosciuta valida ed approvata con il favore della maggioranza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui