Una nuova iniziativa promossa da Universo Giovani e dai rappresentanti degli studenti

Casa dello Studente, un orto da curare per i ragazzi di Via Cardarelli

408

Si avvicina la fine della quarantena precauzionale per i ragazzi della Casa dello Studente di Via Cardarelli, a Viterbo. I primi potrebbero lasciare la struttura per far ritorno nelle proprie case già da domani, mentre altri hanno già scelto di restare per motivi personali.

Gli oltre cento studenti erano stati messi in isolamento cautelare dopo la conferma del primo caso di positività al Coronavirus nella Città dei Papi, che riguardava proprio una ragazza georgiana residente nella Casa.casa dello studente

Durante il periodo di “quarantena”, gli studenti hanno mantenuto contatti costanti con le Associazioni dell’Università della Tuscia e i loro rappresentanti, che li hanno aiutati a trascorrere le giornate organizzando anche una raccolta di libri da consegnare alla Casa dello Studente e cercando in ogni modo di far fronte alle loro esigenze.

L’Associazione Universo Giovani e i rappresentanti degli studenti hanno promosso, di recente, anche una nuova iniziativa per allietare i ragazzi, donando loro delle piantine da sistemare all’interno dell’orto della Casa.

“Loro ovviamente non potevano allontanarsi dalla struttura per reperire le piante – commenta Emanuele Brodo, presidente dell’Associazione Universo Giovani – quindi ci abbiamo pensato noi. Abbiamo consegnato ai ragazzi vari ortaggi, carote, lattuga, tante fragole… Così anche chi deciderà di restare nella Casa dello Studente avrà la possibilità di trascorrere il tempo in maniera costruttiva”.

“Ci è sembrata una bella idea rendere produttivo questo orto che i ragazzi avevano a disposizione – prosegue Brodo – certo, in piena emergenza sanitaria ci sono tante preoccupazioni, ma speriamo che i ragazzi apprezzino questo gesto e ne approfittino per trarne qualcosa di utile”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui