Omicidio Arcuri, Landolfi si difende in tivù: “Sestina, il mio amore!”

Il caso Arcuri torna a fare da protagonista, stavolta nella trasmissione ''Quarto Grado''.

395
caso arcuri

Il caso Arcuri torna a fare da protagonista, stavolta nella trasmissione ”Quarto Grado”. Dalle testimonianze di amici e vicini si passa alle parole dell’unico indagato: Andrea Landolfi, compagno di Maria Sestina. Il ragazzo è accusato di aver spinto dalle scale, nella casa di Ronciglione, la fidanzata morta qualche ora più tardi per aver sbattuto la testa.

Tante le coincidenze che hanno peggiorato, con il passare dei giorni, la posizione del giovane. In passato un’ altra donna lo accusò di essere stata spinta dalle scale e di essere stata oggetto di maltrattamenti da parte sua.

“Maria Sestina era il mio amore”, ha esordito Andrea in televisione a fianco del suo avvocato Luca Cococcia. Proprio il legale, nelle scorse ore, aveva difeso il trentenne dalle vecchie accuse dalle quali è stato scagionato: ”Non c’è mai stata una caduta dalle scale da parte della ex-compagna di Andrea. Me lo dice lui e lo dicono le carte del processo dal quale Andrea è stato assolto”.

Andrea Landolfi mostra anche quello che vanta e rivendica come segno di amore: un tatuaggio con la data del suo fidanzamento con Maria Sestina Arcuri: 12 novembre 2018, il giorno inciso sul polso. Nessuna ripresa in volto, durante la trasmissione, ma la voce chiara e decisa: ”Sto elaborando il mio lutto”, ha scandito.

Il pugile indagato, in chiusura, ha anche lanciato un risentito messaggio ai testimoni anonimi che lo chiamano in causa: ”Bisogna vedere chi è che parla e perché lo fa senza mostrare il suo volto. Se qualcuno non nasconde dei problemi, potrebbe benissimo parlare a volto scoperto. Vorrei vederle in faccia, queste persone che stanno dichiarando certe cose! E sapere finalmente chi sono”…

Si infittisce, dunque, il caso Arcuri, con Landolfi al contrattacco. I carabinieri continuano a indagare scavando nel passato di Andrea e ricostruendo le ultime ore di vita di Maria Sestina Arcuri. Da subito la fisoerata famiglia della vittima sospetto’ il femminicidio. Ma la drammatica vicenda non è ancora chiarita. Il giallo prosegue.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui