Caso Fedeli, i diplomatici hanno verificato le condizioni di Pang. Colloquio in carcere anche con i suoi legali

I diplomatici, dopo aver verificato le condizioni del detenuto, hanno richiesto massima collaborazione con le autorità locali e di essere continuamente aggiornati in caso di sviluppi.

360
Michael Aaron Pang, reo confesso omicida di Norveo Fedeli

Non avrebbe modo di comunicare in italiano… così i diplomatici dell’ambasciata USA hanno richiesto un dizionario per il coreano Pang, recluso nel carcere di Mammagialla come colpevole dell’assassinio del commerciante Norveo Fedeli.

I diplomatici, dopo aver verificato le condizioni del detenuto, hanno richiesto massima collaborazione con le autorità locali e di essere continuamente aggiornati in caso di sviluppi.

Non solo la visita da parte dell’ambasciata ma anche della donna che ospitava il ragazzo a Capodimonte, colloquio avvenuto grazie ai legali del giovane.

La guardia di finanza sta continuando i vari accertamenti sul conto del 22enne mentre i legali vorrbbero la perizia psichiatrica per l’omicida di Fedeli.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui