Caso Talete, passaggio di consegne e tanta incertezza

Nella giornata di oggi si attende l'arrivo di Parlato a Viterbo per discutere del futuro della Talete insieme al presidente dell'ATO e della Provincia Pietro Nocchi.

190
acqua-arsenico

A soli due giorni dalle dimissioni di Salvatore Parlato da Talete il clima resta teso all’interno della società partecipata.
Prima l’inchiesta sul Crea (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’Analisi dell’economia agraria), che lo scorso 9 marzo lo aveva condannato agli arresti domiciliari. Poi la revoca di questi ultimi da parte del tribunale del riesame. E lunedì l’annuncio delle sue dimissioni da Talete con una lettera anticipata da una telefonata al presidente della Provincia Pietro Nocchi. Per Salvatore Parlato è stata inoltre disposta un’interdizione dai pubblici uffici, della durata di un anno.
Nella giornata di oggi si attende il suo arrivo a Viterbo per discutere del futuro della Talete insieme al presidente dell’ATO (Ambito Territoriale Ottimale) e della Provincia Pietro Nocchi. La gestione della società era stata, infatti, momentaneamente affidata al vice presidente Giuseppe Fraticelli, in attesa della riunione dell’assemblea dei soci che avrebbe nominato il nuovo consiglio amministrativo.
Nei giorni scorsi era arrivata anche la comunicazione delle imminenti dimissioni di un altro consigliere di Talete, l’ingegnera Stefania Pierini di Ronciglione. Dimissioni che non ci sono mai state. Ma gli animi restano tesi, dato che dalla decisione della Pierini dipende il destino del cda di Talete: se decidesse di dimettersi, cesserebbe dal ruolo anche l’altro consigliere, Giuseppe Fraticelli. E il cda decadrebbe automaticamente. Diversamente, si procederebbe alla surroga di Parlato. Da statuto, dovrebbe subentrare il primo dei non eletti nella assemblea dei soci dello scorso novembre, Antonio Assenso, che era già stato membro del cda. Che Assenso accetti la nomina però rimane da vedere.
Per ora, tutti i riflettori sono puntati sull’incontro di oggi tra l’ex presidente Parlato e Nocchi per il passaggio delle consegne.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui