Il 29enne, trovato con due accendini, aveva bruciature alle mani

Cassonetti dati alle fiamme, indiano finisce in manette

85

ROMA – Nella notte, i carabinieri di Portese hanno arrestato un cittadino indiano di 29 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, poiché ritenuto responsabile dell’incendio di diversi cassonetti dei rifiuti dati alle fiamme, pochi minuti prima, in via Francesco Grimaldi.

I militari, intervenuti sul luogo dell’incendio su disposizione della Centrale Operativa, hanno notato l’uomo, in atteggiamento sospetto, sulla stessa via, poco distante dal punto dove i Vigili del Fuoco erano già intenti a spegnere le fiamme che si erano sprigionate dai cassonetti, e lo hanno fermato per un controllo.

A seguito della perquisizione personale, i carabinieri hanno trovato il 29enne in possesso di 2 accendini, notando anche lievi bruciature alle sue mani e avvertendo provenire dai suoi abiti un forte odore di fumo.

Ad andare a fuoco sono stati 3 cassonetti per la raccolta indifferenziata, una campana per la raccolta del vetro, un cassonetto per la raccolta della carta e un contenitore per la raccolta di vestiti usati, ma le fiamme hanno coinvolto anche un monopattino elettrico e, parzialmente, un’autovettura, parcheggiati nelle vicinanze.

L’arrestato è stato trattenuto in caserma, in attesa di essere portato in carcere, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui