"La maggioranza continua ad agire rifiutando il confronto con le forze d'opposizione e con i cittadini"

Cavalieri (Rif.Comunista): “La giunta Giampieri ha mostrato il suo vero volto: il vuoto oltre la propaganda”

167
Yuri Cavalieri
Yuri Cavalieri, consigliere di Rifondazione a Civita Castellana

Il consigliere comunale di Civita Castellana, Yuri Cavalieri (Rif.Comunista), ha descritto in breve la giunta Giampieri con una sola frase: “Il vuoto oltre la propaganda“.

“A soli tre mesi dall’insediamento, la giunta Giampieri ha mostrato il suo vero volto ai cittadini civitonici. Un volto fatto solamente di propaganda, una giunta che di tutto si occupa, tranne che dei veri problemi che affliggono Civita Castellana ed i suoi abitanti.
Al di là dei soliti sterili proclami, nulla è stato fatto per fermare l’azione di Talete riguardo l’arrivo di bollette con importi impazziti ed ancora meno in merito al rifacimento della rete idrica e fognaria ormai ridotta ad un colabrodo.

Nel campo socio-culturale, nonostante sia ormai dicembre inoltrato, e nonostante le numerose richieste da parte dei genitori e dei lavoratori, non e’ stato ancora avviato nessun progetto per l’assistenza educativa per i bambini disabili. La biblioteca comunale sembra ormai abbandonata a sé stessa, cosi’ come l’archivio del Comune, che giace dimenticato con il rischio di deteriorare irrimediabilmente volumi antichi e di pregio.

I lavori pubblici piu’ urgenti sono fermi (Rodari, piscina comunale, adeguamento sismico delle scuole) mentre sono di 2 milioni e trecentomila euro i mutui richiesti senza una adeguata discussione in Consiglio e in Commissione per opere di cui non si vede l’urgenza, tra cui il rifacimento della palestra comunale e l’asfaltatura della zona Catalano-San Giovanni-Carraccia, zona che come dimostrato anche recentemente, necessita di interventi di manutenzione ordinaria della rete idrica piuttosto che del manto stradale.

Per quel che riguarda l’ambiente, ancora non e’ stato presentato il Piano economico finanziario della SATE e non sappiamo ancora se l’anno prossimo i civitonici pagheranno per la TARI un importo maggiore o inferiore rispetto all’anno corrente. Appare inoltre del tutto assente una seria politica ambientale sui temi dei fitofarmaci e della monocultura del nocciolo.

L’ emergenza sanitaria non e’ stata minimamente affrontata ed i pochi buoni propositi (ricordate lo screening della popolazione annunciato trionfalmente solo poche settimane fa?) sono caduti ben presto nel dimenticatoio, cosi’ come la volonta’ di portare avanti un progetto serio per ridare linfa al nostro ospedale, partendo dal rafforzamento e dal ripristino del laboratorio analisi e della terapia intensiva.

In tutto ciò – conclude il consigliere – la maggioranza continua ad agire rifiutando il confronto con le forze d’opposizione e con i cittadini, non convocando le Commissioni Consiliari ordinarie e trincerandosi dietro l’emergenza COVID per eludere la normale dialettica democratica. Come gruppo di Rifondazione Comunista, per tutti questi motivi, continueremo a portare avanti le nostre battaglie tra la gente, chiedendo che le istituzioni ascoltino i cittadini e favorendo la partecipazione degli stessi. Invitiamo pertanto tutte le forze d’opposizione a fare altrettanto perche’ Civita merita di meglio di questa amministrazione”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui