Centro storico, scatta l’ordinanza anti-bivacco. Arena: “Passiamo alle maniere forti!”

Divieto assoluto di sedersi, occupare il suolo e dormire negli gli spazi pubblici, zone esterne dei negozi e degli edifici, nelle aree verde e edifici monumentali, su panchine e gradini

Il sindaco di Viterbo Giovanni Arena comunica che è arrivato il momento di passare alle “maniere forti” per contrastare il degrado nel centro storico della città.

Durante il Consiglio straordinario sul tema in corso a Palazzo dei Priori, il primo cittadino ha annunciato che domani mattina firmerà l’ordinanza anti-bivacco.

Dopo le varie sollecitazioni ricevute dai consiglieri di maggioranza e opposizione – e in primis dal gruppo di Fratelli d’Italia, che si era fatto promotore del tavolo di sicurezza permanente con il Prefetto – il primo cittadino spiega le condizioni che verranno attuate nel centro storico di Viterbo, a partire dalla giornata di domani e fino al 6 gennaio 2020.

Divieto assoluto di sedersi, occupare il suolo e dormire negli gli spazi pubblici, zone esterne dei negozi e degli edifici del centro città, in prossimità delle aree verde e degli edifici monumentali, su panchine e gradini.

Non si potranno inoltre consumare cibi e bevande negli spazi suddetti, per contrastare l’abbandono di rifiuti. Per i trasgressori, previste sanzioni da 25 a 500 euro.

“Di certo l’ordinanza da sola non basterà a risolvere i problemi del centro storico – commenta il sindaco Arena – ma serve a dare un segnale di attenzione a residenti e commercianti del centro storico”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui