CGIL: “Con lo sgombero dell’ex Lavanderia di Santa Maria della Pietà si sgombera anche la solidarietà”

283

La CGIL Civitavecchia Roma Nord Viterbo esprime la sua più ferma condanna in merito allo sgombero operato dalle forze dell’ordine della ex-Lavanderia del S. Maria della Pietà di Roma.
Con un tale intervento si è voluto colpire una storica esperienza di impegno civile nata nel percorso che ha portato alla chiusura dell’Ospedale Psichiatrico prima e che, negli anni successivi, grazie a tante Associazioni di volontariato, si è meritevolmente adoperata sia per salvaguardare l’immenso patrimonio urbanistico ed ambientale del Comprensorio sia per offrire alla cittadinanza importanti iniziative sociali e culturali.
La CGIL Civitavecchia Roma Nord Viterbo, nell’esprimere la propria solidarietà a tutte queste Associazioni e nel chiedere che al più presto possano riprendere le proprie attività all’ interno della ex-Lavanderia, riafferma con forza la necessità che l’Amministrazione Regionale ed il Comune Metropolitano avviino un percorso partecipato in grado di definire, nel pieno rispetto delle norme vigenti ed in un progetto unitario, l’assetto proprietario del S. Maria della Pietà, le sue finalità urbanistiche ed il suo futuro sistema gestionale perché solo in tal modo un patrimonio pubblico di tale importanza potrà essere degnamente valorizzato e restituito ai cittadini dei quartieri circostanti e dell’intero Comune Metropolitano.

Stefania Pomante
Segretaria generale
CGIL Civitavecchia Roma Nord Viterbo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui