Chiudono Terme di S.Sisto, ma i cittadini vogliono essere ascoltati!

Questa decisione presa dai pochi arrecherà un danno collettivo a centinaia di persone, che usufruivano abitualmente di questo servizio

544

La segnalazione arriva direttamente da un cittadino.

Il 6 gennaio mattina è stato l’ultimo giorno d’apertura per il sito delle pozze di S.Sisto. Durante queste mattinate fredde si poteva osservare il contrasto con l’acqua calda e fumante, pulita ed a una temperatura ideale per i bagni. Triste pensare che questa oasi meravigliosa verrà chiusa e che i cittadini non potranno più usufruire di un servizio naturale di grande utilità per la salute.

Questa decisione presa dai pochi arrecherà un danno collettivo a centinaia di persone, che usufruivano abitualmente di questo servizio.

Cosa si potrebbe fare affinché ci possa essere ancora una comodità di questo genere? “Innanzitutto”, propone direttamente la cittadinanza, “dovrebbe intervenire l’ente locale per fare in modo di gestire in proprio il sito e con il ricavato dare lavoro e renderlo ancora più confortevole. Chiaramente questo significa prevaricare gli interessi del proprietario terriero. Però se c’è l’interesse pubblico, anche questo problema potrebbe essere risolto. La seconda soluzione potrebbe essere quella che l’associazione delle pozze di S. Sisto venisse utilizzata alle stesse condizioni, nel centro termale del Belli, che fra pochi giorni dovrebbe aprire al pubblico. Questa soluzione risolverebbe il problema, dando maggiori vantaggi a noi utenti.”

L’ultima soluzione, sottolinea poi, sarebbe che venisse data l’acqua al sito, ribadendo che purtroppo questo non è possibile per il contenzioso così grave che si è sviluppato fra i due contendenti.

“Allora io abitante di questa bella città”, conclude il cittadino “chiedo che ci sia un minimo di attenzione per la soluzione di questo problema e che l’ente locale si faccia promotore di interventi atti a sanare una situazione che danneggerebbe migliaia di cittadini viterbesi”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui