Ciak si gira! Dal 27 giugno a Civita di Bagnoregio il via al Civita Cinema 2019

Il 27 giugno aprirà il festival e la prima delle quattro serate Giovanni Veronesi, a piazzale Biondini, alle 21,30.  Il regista incontrerà il pubblico prima della proiezione del film "Non è un paese per giovani"

843
bagnoregio-civita

Civita di Bagnoregio si prepara ad affrontare l’ondata turistica dell’estate 2019 e sarà la suggestiva cornice del CIVITA CINEMA 2019. Civita, “luogo dell’anima”, per eccellenza, incontra l’arte cinematografica e non solo, in una manifestazione innovativa, capace di riunire in sé Bellezza, arte, cinema e cultura.
Ricchissimo il programma del festival, giunto alla terza edizione, interamente consultabile sul sito ufficiale, che prevede proiezioni, rassegne, ospiti di altissimo livello ed eventi correlati.

Il 27 giugno aprirà il festival e la prima delle quattro serate Giovanni Veronesi, a piazzale Biondini, alle 21,30.  Il regista incontrerà il pubblico prima della proiezione del film “Non è un paese per giovani”.

Il 28 giugno, alle ore 21,30, a piazzale Biondini,  il prof. Vittorio Sgarbi parlerà di Leonardo da Vinci, del quale quest’anno ricorre il cinquecentesimo anniversario della morte.

Sabato 29 sarà la volta di Pupi Avati, grande maestro del cinema italiano (44 film, 51 sceneggiature scritte, Medaglia d’oro per  i benemeriti della cultura e dell’arte, Commendatore dell’Ordine e al Merito della Repubblica Italiana) .

Domenica 30 giugno, alle ore 21,30, con ingresso gratuito, in piazza Cavour,  si svolgerà il grande concerto di Nicola Piovani, grande musicista, premio Oscar per le musiche del film “La vita è bella”. Piovani porterà il suo spettacolo “La musica è pericolosa”, un racconto musicale con gli strumenti che agiscono in scena, proprio dove Federico Fellini, con il quale Piovani lavorò, girò la celeberrima scena del funambolo del film “La strada”. Dalle ore 18,30 alle 19,30, prima del concerto, Piovani incontrerà il pubblico presso il Belvedere. Al termine del concerto, Piovani riceverà il premio Civita Cinema 2019.

In caso di maltempo, gli eventi si svolgeranno all’auditorium Taborra di Bagnoregio.
A causa di un imprevisto, l’incontro con Valeria Solarini, previsto alle 19 del 27 giugno presso il Belvedere di Bagnoregio, è rimandato all’inizio del mese di luglio.

Ogni sera, per chiudere la giornata cinematografica,  al Magna Civita Wine bar ci sarà la proiezione di un cortometraggio e l’incontro con il regista.

Il 27 giugno si proietterà “Sharing” , di nove minuti, per la regia di Emanuela Moroni e Manuela Cannone;

Il 28 giugno “Delivery boy”, di Vinicius Saramago,  cortometraggio di sedici minuti;

Il 29 giugno “Ucronìa falisca” di Alessandro Grandi, cortometraggio della durata di venticinque minuti;

Il 30 Viterbium- Game series, prima puntata di Mattia Marcucci, un viaggio interattivo e interessante alla scoperta delle bellezze della Tuscia.

L’intuizione, attribuita al grande scrittore locale Bonaventura Tecchi, “La città che muore”, non coincide affatto con il comune senso di precarietà del borgo. Civita è viva, più viva e vivace che mai, grazie al cinema, all’arte, alla cultura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui