L'interrogazione della consigliera del Pd al sindaco Arena: "Dobbiamo impegnarci a garantire il diritto allo studio"

Ciambella: “Al Pilastro studenti di medie e liceo rimasti a piedi, vengano ripristinate le corse”

143

Trasporto scolastico, sono molte le famiglie con figli residenti nel quartiere Pilastro, a Viterbo, che sono rimaste “a piedi” in seguito alla soppressione del servizio della Francigena. Una problematica che per la consigliera del Pd Luisa Ciambella va risolta urgentemente, a pochi giorni dal ritorno in aula degli studenti viterbesi.

In apertura del Consiglio comunale di questa mattina la Ciambella ha posto un’interrogazione in merito al sindaco Arena. “Si tratta di ragazzi frequentanti le scuole medie e quindi la Fantappié in particolare e della Canevari, e anche il liceo scientifico Ruffini , che sono rimasti sostanzialmente a piedi perché non riusciamo a garantire loro il servizio scolastico. La cosa molto grave – ha detto la consigliera al primo cittadino – è che queste famiglie hanno saputo del problema il secondo giorno di scuola e non erano state informate prima”.

“Nella fattispecie, il quartiere Pilastro era servito sia all’andata per l’entrata a scuola che al ritorno per l’uscita dal pullman della Francigena delle 7 e 10 che passa in via Alessandro Volta e arriva alle 7.55 in via Carlo Cattaneo, servendo quindi sia alunni della Vanni che della Canevari, oltre a quelli della Fantappié, perché fa tappa a piazza Crispi. In più al ritorno quello delle 14.15 sulla circolare a garantiva fino all’anno scorso questo servizio”, ha spiegato la Ciambella.

Ora che il problema si è paventato, occorre trovare una soluzione quanto prima. “Quello del dimensionamento scolastico è un problema annosissimo – ha continuato la consigliera – e ad iscrizione avvenuta non possiamo dire alle famiglie di cambiare istituto comprensivo. Questa situazione va rimossa quanto prima, perché così non riusciamo a garantire il diritto allo studio. In certi casi queste famiglie hanno figli che frequentano ordini di scuola diversi e quindi dobbiamo impegnarci a dare un servizio per tutti”, ha concluso.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui