Cimitero di San Lazzaro, Allegrini; “Realizzare la sala del commiato, riqualificare il cimitero monumentale e completare l’accesso alla nuova ala”

83
Ingresso Cimitero San Lazzaro

“Da cattolica, ritengo non più rimandabile la realizzazione della Sala del Commiato che consenta di poter dare l’ultimo saluto ai propri cari, in maniera dignitosa e meno dolorosa, per chi scelga il funerale laico. È un fatto di civiltà e un diritto che oggi viene negato a cui porre rimedio”.

A dirlo, è Laura Allegrini in una nota.

“La Sala del Commiato, già progettata e inserita da me nel piano triennale della opere pubbliche, deve essere una priorità della prossima amministrazione comunale così come la riqualificazione della parte monumentale del cimitero di San Lazzaro.
A cominciare dalla sistemazione dell’area antistante gli ingressi con dei nuovi chioschi che rispettino il decoro e lo stile del luogo, forniti dal comune e dati in concessione agli operatori del settore.
Proseguendo con il restauro degli affreschi del Vanni, in collaborazione con l’Università della Tuscia che a tale riguardo ha già mostrato interesse al progetto; con la ricognizione completa delle tombe e delle concessioni in disuso e, infine, con il completamento della cancellata e del giardino antistante la nuova ala del cimitero in modo da dare compiutezza al progetto, ad oggi, incompleto”.

“Credo, inoltre, che il Comune debba impegnarsi a sostenere una associazione di volontari – conclude Allegrini – che si occupi di curare le sepolture abbandonate , anch’esse parte della memoria della nostra città”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui