Cinema, boom di domande per il centro di formazione regionale “Gian Maria Volonté”

È stato pubblicato, inoltre, un nuovo Bando dedicato alle docenze. L’obiettivo è quello di poter continuare a contare su un sempre rinnovato albo di affermati professionisti per la conduzione dei corsi.

334
Pagine a Colori a Tarquinia

Sono 1.545 le domande presentate dai ragazzi e dalle ragazze al Bando pubblico, che si è chiuso ieri, per accedere alla Scuola d’Arte Cinematografica “Gian Maria Volonté”. Dal mese di settembre inizieranno le selezioni per individuare gli 82 studenti tra i 18 e i 28 anni che potranno partecipare al ciclo triennale gratuito del Centro di alta formazione della Regione Lazio dedicato alle professioni del cinema.

È stato pubblicato, inoltre, un nuovo Bando dedicato alle docenze. L’obiettivo è quello di poter continuare a contare su un sempre rinnovato albo di affermati professionisti per la conduzione dei corsi. La scuola, nata nel 2011, è articolata in undici indirizzi professionali: regiasceneggiaturaorganizzazione della produzionerecitazionedirezione della fotografiascenografiacostume cinematograficoripresa del suonomontaggio del suonomontaggio della scenaVfx design.

Le attività formative si svolgeranno sia presso la sede storica della Scuola, in via Greve a Roma, sia presso la nuova sede messa disposizione della Regione Lazio, all’interno dell’hub culturale WeGil, a Trastevere. Per l’assessore al Lavoro, alla Scuola e alla Formazione della Regione Lazio, Claudio Di Berardino “il costante aumento delle candidature è segno della qualità dell’offerta formativa della Gian Maria Volontè, una realtà nata con l’ex provincia di Roma guidata da Nicola Zingaretti e che nel tempo è cresciuta facendo della cultura e del talento delle leve di crescita e di inserimento nel mondo del lavoro”.

Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui