Oggi al Cinema Palma di Trevignano si svolgerà la presentazione del docufilm su De Andrè e la PFM

Cinema Palma, David Riondino e Flavio Brighenti a Trevignano per il “Concerto ritrovato”

205

E’ oggi l’appuntamento per l’evento tanto atteso dal Cinema Palma e dagli spettatori tutti.

17, 18 e 19 febbraio, tre i giorni che vedranno il cinema trevignanese impegnato nella proiezione de “Il Concerto Ritrovato”, docufilm diretto da Walter Veltroni a suon di quella musica che ha segnato la storia.

È una giornata molto cara ai gestori del Cinema Palma, questo il motivo che li ha portati ad organizzare un evento di tale portata. La presentazione del film si svolgerà a partire dalle ore 19.00 e, per l’occasione, coinvolgerà due ospiti d’eccezione.

Presente all’evento sarà il cantautore, attore, regista e scrittore toscano David Riondino, che, tra il dicembre del 1978 e il gennaio del 1979, ha aperto tutti i concerti della tournèe di Fabrizio De Andrè e la PFM.  Ha assistito personalmente allo storico spettacolo del ’79 e oggi, quello stesso concerto, lo vedrà dalle poltrone del cinema del caratteristico borgo di Trevignano.

Insieme a Riondino, anche Flavio Brighenti, giornalista di La Repubblica, prenderà parte a questa così cara serata. Fu anch’esso un privilegiato testimone oculare del concerto del ’79, di qui in poi, una profonda e lunga amicizia lo legherà a Faber.

L’evento prevede il possesso anticipato di una prevendita, acquistabile presso il Cinema Palma stesso; differente invece, è l’organizzazione delle proiezioni nei giorni a seguire, basterà infatti presentasi poco prima dell’inizio del docufilm e richiedere il biglietto in loco.

Il nastro che si temeva e credeva perduto è stato recuperato, dopo circa 40 anni di custodia, anche grazie al supporto di Franz Di Cioccio per poi essere restaurato; il tutto, reso possibile anche per merito del regista Piero Frattari, che ha avuto cura nel conservarlo. Il filmato sarà il protagonista indiscusso del docufilm, e i racconti di Dori Ghezzi, Franz Di Cioccio, Patrick Djivas, Franco Mussida, Flavio Premoli, David Riondino, Piero Frattari e Guido Harari sapranno riportare in vita e attualizzare quell’atmosfera, quelle emozioni e tutta la passione del “dietro le quinte”. La rappresentazione metterà in scena un imperdibile storico momento di musica italiana.

La proiezione punterà l’attenzione su quella magia nata dall’incontro tra la Premiata Forneria Maraconi, la rock band italiana il cui eco ha oltrepassato i confini italiani, e Fabrizio Dè Andrè,  una delle voci e delle sensibilità più significative della storia musciale e culturale italiana. Un connubio, una fusione che, pur non mettendo inizialmente tutti d’accordo, si è rivelata una delle più fortunate collaborazioni.

Un poeta, cantante e autore che tutti riesce ad unire, la sua musica è universale e tante sono le genarazioni che con ansia attendono la proiezione, festeggiando tra l’altro, anche l’avvicinarsi dell’ottantesimo anniversario della nascita del cantautore.

“Forse un sorriso, forse uno solo, dal mio ricordo germoglierà” così cantava Fabrizio De Andrè.  Oggi sono tutti pronti a sorridere con lui.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui