Per il candidato sindaco Ubertini: "Una problematica che sarà nostra priorità nei primi giorni di governo"

Cinghiali, Bruzzone: “Amiamo gli animali ma prima vengono le persone e il mondo rurale”

105

“Abbiamo a cuore gli animali ma ancor di più l’incolumità delle persone e la salvaguardia dei raccolti agricoli”.

A parlare è il senatore Francesco Bruzzone, responsabile del dipartimento nazionale della gestione faunistica e della caccia della Lega, in merito alla proliferazione e alla presenza dei cinghiali in città. Una problematica ormai diffusa, non solo a Viterbo, ma su tutto il territorio nazionale.

Bruzzone tiene a sottolineare come il Carroccio sia l’unico partito a essersi dotato di un dipartimento ad hoc.

Il giorno precedente l’incontro con la stampa, il senatore ha avuto modo di confrontarsi con le associazioni di categoria.

“Abbiamo il coraggio di prendere anche scelte impopolari – rivendica – perché l’ambientalismo cieco di una forza politica che è fortemente rappresentata nel governo, non può essere alibi per uno squilibrio faunistico che interessa tutto il Paese”.

Per Bruzzone “l’intervento dell’uomo è indispensabile per il corretto equilibrio della biodiversità”.

La legge in materia faunistica “risale al 1992. In tutti questi anni sono avvenuti grossi cambiamenti nell’ambiente, è aumentata la superficie delle zone boschive e diminuita quella delle aree agricole. Un incremento del boschivo che ha portato a un aumento della fauna selvatica”.

Oltre ai danni alle persone e all’agricoltura, focus anche sulla peste suina africana. “Malattia trasmissibile, non all’uomo, che rischia di innescare una crisi economica importante per il Paese”.

Stigmatizzando l’assenza di interventi e di controlli da parte della Regione Lazio “chiede l’ampliamento del periodo venatorio. Perché i metodi ecologici, come la sterilizzazione, sui cinghiali non funzionano”.

“Condividiamo la linea del partito, – dichiara il candidato sindaco Claudio Ubertini – perché tutto il resto sono solo palliativi”.

“La Regione prenda una posizione chiara invece di raccontare favole” tuona e prosegue: “Speriamo di essere al governo e che tra un anno cambi anche la guida della Pisana”.

E sulla problematica dei cinghiali a spasso per i quartieri della città, assicura: “Un altro degli impegni che ci prendiamo. E sarà una nostra priorità nei primi giorni di governo alla guida di Viterbo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui