CISL, Mannino: “L’Anas intervenga sulla Cassia, è l’arteria principale della provincia”

Il segretario provinciale della Cisl, Fortunato Mannino, fa un accorato appello all’ente nazionale.

331
mannino

VITERBO – “L’intervento sulla Cassia è necessario”. Ora che Anas è tornata a gestire 700 km di strade laziali, il segretario provinciale della Cisl, Fortunato Mannino, fa un accorato appello all’ente nazionale, oggi società per azioni: “La Cassia è l’arteria stradale principale della provincia. Anas spa metta un conto un eventuale intervento per migliorarne la viabilità”.

La Cisl Viterbo ha voluto fare chiarezza con i lavoratori dell’Ente nazionale per le strade. Per questo si è tenuto, nella sede del sindacato, un incontro con i lavoratori Anas della provincia per fare il punto della situazione. Mannino, il segretario generale della Cisl Viterbo, ha ribadito la disponibilità dell’organizzazione a sostenere i lavoratori.

Ha poi preso la parola il segretario del presidio di Viterbo per la Fit Cisl del Lazio, Luigi Canepina, che ha sottolineato la necessità di un intervento “di tutte le autorità competenti per migliorare le condizioni disastrose in cui versano molte strade della provincia, sia per quanto riguarda la mobilità privata che per quella pubblica: le numerose buche, i dilavamenti e gli alberi sporgenti aumentano sensibilmente il rischio di incidenti”.

In seguito è stata la volta del coordinatore dell’Anas per la Fit Cisl di Roma e Lazio, Mario Manili, che ha ribadito l’importanza di “procedere a un piano di assunzioni per far fronte ai 700 chilometri in più di strade da gestire: su questo punto, nonostante numerose sollecitazioni, purtroppo siamo ancora all’anno zero. Continueremo a fare il possibile affinché l’azienda provveda con urgenza: i dipendenti stanno facendo fronte a carichi di lavoro eccessivi e la sicurezza stradale potrebbe risentirne”.

C’era anche Danilo Orsolini, del compartimento Roma Anas per la Fit Cisl del Lazio, che ha affrontato nel dettaglio le problematiche quotidiane dei lavoratori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui