Passa in Consiglio comunale la proposta di Giulio Marini (Forza Italia): "Istituzione cardine della realtà cittadina"

“Cittadinanza onoraria alla Scuola Allievi Sottufficiali dell’Esercito di Viterbo”

389

Concessione del riconoscimento di cittadinanza onoraria alla Scuola Allievi Sottoufficiali dell’Esercito di Viterbo, passa la proposta di Giulio Marini (Forza Italia) in Consiglio comunale.

“Si tratta di un riconoscimento che il Comune concede a persone italiane o straniere che abbiano acquisito particolari meriti nei confronti della città”, ha spiegato il capogruppo di FI nel corso del suo intervento.

“Dal 1965 lo stato maggiore dell’Esercito dispone di creare un’unica scuola a Viterbo, con lo scopo di unificare il ciclo formativo di sottoufficiali. Il provvedimento divenne esecutivo nel mese di gennaio e il 10 luglio 1965 la bandiera della Scuola Allievi Sottoufficiali proveniente da Rieti giunse a Viterbo, mentre il 10 gennaio 1966 prendeva avvio il primo dei tre corsi”, ha ricordato il consigliere.

“Nel 1996 la scuola divenne protagonista del profondo mutamento culturale, prima ancora che strutturale, delle forze armate in genere e dell’esercito in particolare. – ha aggiunto Marini – Dal primo gennaio 1998 diventa Scuola Sottoufficiali dell’Esercito e il 20 ottobre prende avvio il primo corso degli allievi marescialli”.

“Dall’ottobre 2001 con il quarto corso attivo è stato previsto un ciclo di studi di università triennale e il conseguimento della laurea di primo livello in scienze organizzative e gestionali, oggi scienze politiche e delle relazioni internazionali, in collaborazione con l’università della Tuscia”.

“Dal 1965 la Scuola ha la propria sede nella città di Viterbo, della quale viene riconosciuta come istituzione cardine, pienamene radicata nella realtà cittadina – ha spiegato il consigliere – numerose sono le manifestazioni e gli eventi di natura sportiva sociale e benefica che ogni anno la scuola organizza e che vedono un coinvolgimento importante da parte della cittadinanza viterbese”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui