Il Natale viterbese è ormai un "casus belli"

Cittadini preoccupati e stufi delle polemiche: “Non ci rovinate anche le feste più belle!”

Sui social i cittadini commentano la "diatriba" in corso tra Fantaworld, Caffeina e Spazio Eventi

257
Natale

Viterbo anche quest’anno avrà il suo bel Natale, ma a quale prezzo?

Nei giorni scorsi la “diatriba” tra la Fondazione Caffeina e la Fantaworld ha raggiunto il suo culmine, con il blitz della Guardia di Finanza nella sede di Spazio Eventi e negli uffici comunali, terminato con il sequestro di mucchi e mucchi di fascicoli.

Il motivo della contesa – va ricordato – parte dall’accusa di Fantaworld nei confronti di Caffeina, che si sarebbe appropriata – secondo i primi – di alcuni materiali in maniera indebita. Ora la Procura sta indagando sull’amministratore unico di Spazio Eventi, Giuseppe Berardino, finito nel mirino della giustizia a seguito della denuncia partita lo scorso 15 ottobre da Andrea Radanich, amministratore della società Fantaworld, che a breve inaugurerà il Viterbo Christmas Village.

Nel frattempo, il Comune di Viterbo si è mobilitato in “soccorso” della Fondazione. Dopo mesi e mesi di attesa, infatti, la giunta ha deliberato il contributo di 50mila euro da destinare alla manifestazione Caffeina Festival 2019. La cifra disposta dal sindaco Giovanni Arena servirà a ripagare eventuali “conti in sospeso” e debiti che Caffeina ha accumulato nel tempo. Chi vanta un credito nei confronti della Fondazione, potrà rivolgersi direttamente gli uffici amministrativi oppure – secondo quanto scritto nella delibera – direttamente al settore III del Comune di Viterbo.

La squadra di Andrea Radanich per il Natale di Viterbo

A prescindere da cosa rivelerà l’esito delle indagini su Berardino, una cosa è certa. La battaglia sul Natale viterbese sta raggiungendo livelli che nessuno di noi poteva prevedere e tra i cittadini resta un certo “amaro in bocca”. A poco più di un mese dall’inizio delle festività natalizie, su Facebook sono in moltissimi a domandarsi: “Che aria si respirerà a Viterbo in quelle settimane?”.

Una cittadina si chiede: “Ma è mai possibile che in prossimità di alcuni eventi per non dire pochi e unici eventi di questa città tutto debba ‘cadere’ sempre in polemiche, sospetti e malaffare?”. Un’altra donna definisce il Natale che si avvicina come “confuso e conteso”. E questo di certo non è un bene per nessuno, né per la città.

Altri ancora si domandano se dietro alla diatriba tra Caffeina, Spazio Eventi e Fantaworld non ci sia lo “zampino” del Grinch. “Altro che Natale” – si legge tra i commenti – “qua ‘semo agli stracci'”.

Nell’attesa di vedere come si evolveranno le cose, l’augurio dei cittadini è che quello che si avvicina possa essere un Natale magico, sereno, in cui non si respiri aria di odio e contesa. Nonostante i presupposti lascino immaginare l’esatto contrario. E sarebbe un peccato!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui