Civita Castellana, bonus alimentari alle famiglie in difficoltà

In distribuzione le card alle fasce più colpite dalla crisi pandemica

296
Civita Castellana Palazzo Comunale

L’assessorato alle politiche sociali della giunta Giampieri ormai già da qualche settimana
si è attivato per l’ottenimento di contributi statali e regionali di sostegno, in favore di quanti si trovino attualmente in uno stato di bisogno a causa della pandemia. Secondo una puntuale programmazione già in atto, fino a fine marzo proseguirà la distribuzione delle card per i bonus alimentari che verranno consegnate per gruppi di beneficiari.
“Le fasce più colpite dall’emergenza dovuta al Covid-19 – spiega l’assessore alle politiche sociali Carlo Angeletti – verranno sostenute da politiche socio-assistenziali per non lasciare indietro nessuno. Chiunque si trovi in stato di bisogno e nel diritto di chiedere assistenza, verrà seguito e gli verranno erogati beni di prima necessità (alimenti, prodotti farmaceutici, prodotti per l’igiene personale). A fronte di circa 500istanze pervenute e vagliate dal Servizio sociale professionale, abbiamo individuato beneficiari per circa 400
nuclei famigliari ad oggi. Le card fornite contengono importi variabili, tarati in base ai diversi requisiti stabiliti nel relativo avviso pubblico di partecipazione. Le fasce di contributo erogabili partono da un minimo di cento fino ad un tetto massimo di quattrocento euro. Un importante sostengo per dare un po’ di ossigeno ai più colpiti da questa seconda ondata dell’emergenza epidemiologica da Sars- Cov-2, che hanno maggiormente sofferto l’onda d’urto di questa tempesta sanitaria, sociale ed economica, subendone più di
altri gli effetti negativi.
“L’Amministrazione Comunale – dichiara il sindaco Luca Giampieri – attraverso un attento utilizzo delle risorse disponibili, risponde alle legittime richieste di assistenza da parte dei nuclei familiari più deboli con misure che, unite alle altre messe in campo dalla nostra Amministrazione, consentiranno alla nostra città di fronteggiare al meglio le criticità prodotte dal Coronavirus”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui